Torino-Vicenza, per Paro e Paolucci c’è aria di derby

Michele Paolucci

 

In Torino-Vicenza di stasera ci saranno due giocatori dei biancorossi che avranno certamente motivazioni speciali per poter vincere. Stiamo parlando di Michele Paolucci e Matteo Paro. Entrambi, infatti, sono due prodotti del settore giovanile della Juventus e con la maglia bianconera hanno giocato anche una stagione in prima squadra, seppur in anni differenti e per questi motivi sarà derby speciale per tutti e due. Matteo Paro, classe ’83, inoltre è nativo di Asti, in Piemonte e con la maglia bianconera ha fatto tutta la trafila delle giovanili agli inizi degli anni 2000 e nel 2003 ebbe anche l’onore di esordire a 20 anni in Serie A e in prima squadra in un Reggina-Juventus di fine stagione. Dopo qualche anno in prestito a Chievo, Crotone e Siena, nell’anno della Serie B, la Juve lo richiamò a casa e gli fece disputare la stagione 2006/2007 da protagonista. Molto importante nella memoria dei tifosi juventini il primo gol nel campionato cadetto contro il Rimini segnato proprio da Paro. Al termine di quella stagione terminò il proprio rapporto con la Juve e si trasferì a titolo definitivo al Genoa. Dopo qualche anno di oblìo, per colpa di infortuni gravi, si sta rilanciando a Vicenza e questa sera lo vedremo certamente protagonista. Michele Paolucci invece è di tre anni più piccolo del compagno e cone le giovanili della Juve vinse tanti titoli tra il 2003 e il 2006. Con la prima squadra ebbe una grande occasione tra il gennaio 2010 e il giugno dello stesso anno. Richiamato dal prestito di Siena per ovviare alle tante assenze del reparto offensivo della squadra, non riuscì a imporsi e dopo un buon avvio non venne neanche più preso in considerazione. In totale 4 presenze, di cui una da titolare e 0 reti per lui che a fine anno tornò a Siena, squadra che tuttora ne detiene il cartellino. Anche per lui, quindi, grandi motivazioni per sè stesso e per il suo Vicenza quest’oggi.

di Marco Orrù

Notizie Correlate

Commenta