Torino-Vicenza, le pagelle del big match della 25^giornata

Mirko Antenucci

 

Ecco le pagelle di Torino-Vicenza:

TORINO

BENUSSI 6: Non deve sbrigare particolari situazioni, ma è sempre attento su palle alte e retropassaggi pericolosi col campo ghiacciato.

DARMIAN 6: Rimane sulle sue perchè ha Maiorino da marcare che è un bel peperino. Tutto sommato se la cava bene, senza sbavature

DI CESARE 6,5: Abbruscato non è un cliente facile e Di Cesare fa a sportellate, soprattutto sul gioco aereo. Delle volte vince lui il duello e delle altre meno. Si fa vedere anche in proiezione offensiva

OGBONNA 6,5: Il solito muro che non fa passare nessuno. Non è a disagio neanche sul campo ghiacciato. Un solo piccolo brivido quando viene saltato facile da Pinardi

PARISI 6.5: Buona partita anche dell’ex Bari. Sfiora la rete con un bel sinistro nel primo tempo e in generale è sempre attento nelle chiusure. Dovrà vedersela con Masiello adesso, suo ex compagno proprio a Bari

IORI 6,5: Sembra tornato ai suoi livelli e dirige la squadra senza gli affanni di Varese. Per Ventura è una buona notizia questa

VIVES 6: Solito partner perfetto per Iori, è la spalla ideale del regista granata

SURRACO 5,5: Non gli diamo la sufficenza perchè commette tanti errori nel momento del passaggio o della conclusione. Delle volte si intestardisce troppo e qualche volta ha fatto perdere dei buoni contropiedi alla squadra. Da una sua azione, però, nasce il gol della vittoria

(dal 41′ st Stevanovic s.v.)

MEGGIORINI 5: Il gol sbagliato a inizio ripresa se lo sognerà la notte. Un calcio di rigore in movimento, la palla che aspettava solo di essere buttata dentro, il suo primo gol in maglia granta. Niente di tutto questo, l’ex Novara spara addosso a Frison e fa una figuraccia. La sua partita è racchiusa in wuesta occasione. Esce poco dopo

(dal 6′ st Bianchi) 6: Fino a poche ore fa era un giocatore del Catania. Poi il Toro ci ha ripensato (o forse è il giocatore ad aver spinto per rimanere) e Bianchi è entrato con tanta voglia. Voleva segnare, ci ha provato, mma non ci è riuscito. Siamo sicuri che questo Rolando Bianchi avrà convinto il mister Ventura, che alla vigilia l’aveva punzecchiato un pò.

ANTENUCCI 6: Mezzo voto in meno per le occasioni fallite anche oggi. Due nitide con due bei gesti tecnici. Però la deve buttare dentro

ODUAMADI 5,5: Se facesse bene anche l’ultimo passaggio o la conclusione a rete sarebbe da Serie A. E invece il giovane nigeriano scuola Milan è ancora troppo grezzo e si perde sul più bello. E’ molto attivo ed è comunque bravo a crearsi occasioni, ha un buon spunto, velocità, ma sbaglia troppo.

(dal 17′ st Sgrigna) 5,5: Troppo egoista nel finale. Avrebbe l’occasione per due volte di offrire un cioccolatino ai suoi compagni di reparto, ma si intestardisce in conclusioni poco pericolose. Vuole tornare ad essere protagonista, dopo un pò di panchine consecutive

Allenatore, Ventura 6,5: Torna alla vittoria con una buona prestazione, anche se la partita andava chiusa prima. E’ il solito refrain della stagione del Torino. Si crea tanto e si sbaglia altrettanto. Da migliorare questo aspetto, ma come dice il tecnico genovese, l’importante è arrivarci in porta

 

VICENZA

FRISON 7: Rimasto in extremis a Vicenza, conferma i motivi per cui era richiesto in Serie A. Blocca ogni occasione del Torino, compie almeno 6-7 parate fondamentali e capitola solo per un autogol

TONUCCI 5: Il ruolo del terzino non è il suo e si vede. Non è veloce e soffre Surraco. Va in confusione e segna l’autogol decisivo nel tentativo di anticipare gli attaccanti granata

(dal 35′ st Brighenti s.v.)

AUGUSTYN 6: In generale non gioca male, anche se i piemontesi hanno tante occasioni. Quando può sbroglia la matassa di testa, soffre qualcosa invece quando si tratta di rincorrere l’avversario

BASTRINI 5: A differenza di Augustyn è in difficoltà anche nelle palle alte e gli attaccanti del Torino gli vanno quasi sempre via

GIANI 5,5: Meno male che Oduamadi spreca tanto perchè lo salta qausi sistematicamente nel primo tempo. Poi gli prende le misure e le cose vanno meglio

BARITI 6: Molto attivo l’ex Triestina. Non sempre riesce ad andare al cross, ma ci prova. Nel finale è quello che ci crede di più

BOTTA 6: Deve aiutare soprattuto in difesa perchè il Toro schiaccia tutto il Vicenza. Non demerita, anche se non lo si vede mai in fase offensiva

RIGONI 5,5: Forse l’hanno disturbato le voci di mercato che lo volevano all’Atalanta. Non è il solito Rigoni e il Vicenza ne risente

(dal 17′ st Soligo) 5,5: Prova a dare una mano a tenere lo 0-0, ma dopo un minuto il Torino passa. A quel punto il Vicenza soffre e lo fa anche lui

MAIORINO 6: Molto bene per un ora. Aiuta dietro ed è molto attivo davanti. Poi finisce la benzina e dev’essere sotituito

(dal 30’st Paolucci s.v)

PINARDI 6.5: Era all’esordio con la nuova maglia, ma non si è visto. Prova ad assistere bene Abbruscato, ma cerca anche la conclusiuone. Sfiora la rete nel primo temp. Nella ripresa cala un pò, perchè non ha ancora il ritmo partita. Buon acquisto per Gigi Cagni

ABBRUSCATO 6: Le occasioni sono poche, ma lui c’è sempre. Di piede, di testa, fastidio lo crea sempre.

Allenatore, Cagni 5,5: Partita di sofferenza per la sua squadra. Ha anche cercato qualche sortita offensiva, ma il Toro ha schiacciato il Vicenza nella propria area di rigore.

di Marco Orrù

 

Notizie Correlate

Commenta