Sampdoria-Empoli, Pozzi-Eder contro il loro passato

Nicola Pozzi

 

La Sampdoria si affida a Eder-Pozzi per scardinare la difesa dell’Empoli e per far tornare quella vittoria che a Marassi manca dal 1 novembre, 2-0 contro il Crotone. La nuova coppia d’attacco di mister Iachini vivrà una serata speciale e non solo perchè è il loro debutto in tandem nello stadio genovese, ma anche perchè sfideranno la loro ex squadra, quell’Empoli che li ha lanciati nel grande calcio. I due sono stati compagni di squadra nella stagione 2006-2007, Pozzi segnò 5 reti in 30 presenze in Serie A, mentre Eder giocò solamente 5 presenze, visto che all’epoca aveva appena 20 anni. Il brasliano si trasferì successivamente per un anno e mezzo a Frosinone, mentre l’italiano rimase all’Empoli e da lì spicco il volo verso la Sampdoria in Serie A, con partecipazioni all’Europa League e ai preliminari di Champions League. In totale per lui in campionato con la maglia dell’Empoli, 101 presenze e 36 reti.

Avevamo lasciato Eder a Frosinone. Dopo due buone annate, tornò in Toscana e nella stagione 2009-2010 in Serie B fece un campionato straordinario, conquistando il titolo di capocannoniere con 27 reti in 40 presenze. Da lì, le esperienze in Serie A da protagonista a Brescia prima e Cesena poi. Con la maglia azzurra in totale in campionato vanta 45 presenze, di cui le 5 in Serie A e 27 reti. Uno score niente male.

Con tutti questi numeri importanti si capisce come sulla carta questa coppia è in grado di fare grandi cose. I tifosi della Samp lo sperano, a cominciare da stasera. Al contrario, quelli dell’Empoli, rimasti affezionati ai propri ragazzi, sperano che possano cominciare la loro striscia di reti dalla prossima partita.

di Marco Orrù

Notizie Correlate

Commenta