Reggina-Gubbio, le voci dagli spogliatoi

GREGUCCI – “Stasera ho visto un atteggiamento solido da parte della Reggina. Purtroppo alcuni singoli mancano della necessaria condizione per proporre un certo tipo di calcio. Ormai, in classifica ci sono cinque squadre staccate. Rimane un posticino per cercare di giocarsi un campionato ambizioso. Bisogna farsi trovare pronti. Ragusa può coprire tutta la fascia, mettendo intensità. Il Gubbio aveva una difesa bloccata, volevo che spingesse con decisione da quella parte, mi ha dato grosse risposte. Nel secondo tempo ho messo Colombo perché lo stavano schiacciando in fase difensiva. Cosenza indisponibile causa mercato? Non parlo di queste cose, oggi ho posato il telefonino”.

SIMONI – “Alla Reggina riuscivano le cose in velocità, a noi no. Potevamo essere meno precipitosi. Comunque è una sconfitta meritata, dobbiamo capire che nel girone di ritorno non possiamo più regalare certe partite. Il gol del 3-0? Donnarumma ha detto che un avversario gli è saltato addosso. Pensava che l’arbitro lo avesse visto, andando a protestare e a rischiare di prendersi tre giornate. La Reggina è stata più attenta, è partita meglio. Noi siamo partiti troppo lenti”.

Notizie Correlate

Commenta