Varese-Torino:0-0, i granata perdono la vetta della classifica

Ancora un pareggio esterno per il Torino che perde la prima posizione in classifica e scivola al
terzo posto dietro Sassuolo e Pescara. La formazione di Ventura brilla nel primo tempo dove ha le
occasioni per passare in vantaggio, ma nella ripresa cala vistosamente di intensità e finisce nella
morsa del Varese che si accontenta di un punto, buono a muovere la classifica e a farlo restare nelle
zone alte del campionato.

Giampiero Ventura lascia in panchina per la seconda volta consecutiva Rolando Bianchi (non era
mai successo in stagione) e lancia dal primo minuto Riccardo Meggiorini. Ai granata servono i tre
punti per tornare in vetta al campionato, dopo il successo del Pescara nell’anticipo, per poi vedere
cosa accade tra Sassuolo e Verona. Il Varese cerca il successo che al Franco Ossola manca dalla
gara contro la Juve Stabia del 29 ottobre scorso. La gara si apre tra le polemiche; Meggiorini viene
atterrato in area dal portiere del Varese Bressan, ma l’arbitro indica semplicemente rimessa da
fondo campo. Il terreno si fa pesante, complice anche la neve che accompagna questi primi minuti
di gioco. La prima azione pericolosa è di marca granata al 17’: Antenucci fa tutto bene, ma davanti
a Bressan calcia il pallone a lato dopo una bella progressione dal limite dell’area. La spinta del
Torino si fa continua ma resta incompiuto l’ultimo passaggio. Il vantaggio del Sassuolo scuote la
squadra di Ventura, ma il gol non arriva complice anche la buona organizzazione difensiva del
Varese che perde ad inizio ripresa Martinetti per infortunio. Il neo entrato Zecchin sfiora il gol con
una conclusione imprevista che va di poco alta sopra la traversa al 56’. Per il resto, il gioco non
lascia spazio ad azioni pericolose e Surraco, nel primo tempo cercato maggiormente e vera spina nel
fianco del Varese, non viene servito con la stessa intensità. Un colpo al viso inferto a Meggiorini,
scatena l’ira di Ventura che viene espulso dall’arbitro dopo essersi scusato per l’irruenza con cui
gli ha inveito contro. Ultimi 20’ per Rolando Bianchi per dare una scossa alla squadra, ma al gol ci
va vicino il Varese: Benussi sventa tutto a centrocampo leggendo in anticipo l’azione avversaria in
contropiede. Dentro sia Oduamadi che Ebagua nelle fila del Torino che cerca il tutto per tutto nei
minuti finali. L’assalto è vano, dopo 4 minuti di recupero tutti negli spogliatoi: 0-0.

di Dario Picotto

Notizie Correlate

Commenta