Serie B, Modena-Pescara all’andata fu una partita ricca di polemiche

Zdenek Zeman

 

Questa sera alle ore 21 è in programma il secondo degli anticipi della 24ma giornata di Serie B fra Pescara e Modena allo stadio ”Adriatico”. Questa partita potrebbe avere qualche strascico che si porta dietro dalla gara d’andata al Braglia di Modena, dove i padroni di casa s’imposero per 3-2 sugli ospiti. Fu, infatti, una gara piena di polemiche. Immobile aprì le marcature con uno splendido gol in mezza rovesciata per gli abruzzesi al 13′. Al 20′, però, cominciano i guai. L’arbitro Viti punisce con un espulsione Anania, reo di aver toccato la palla con le mani fuori dall’area, quando è evidente dai replay che il portiere pescarese prende la palla col petto, senza commettere fallo. Pescara in dieci, in porta ci va il giovane Cappa perchè Pinsoglio è indisponibile. Fuori Sansovini. Al 36′ Gilioli, appena entrato al posto di Di Gennaro, approfitta di uno svarione di Romagnoli e serve un pallone d’oro a Greco che deve solo spingerlo in rete. E’ 1-1. Quasi a fine primo tempo Insigne si mangia letteralmente il gol del nuovo vantaggio del Pescara spedendo sulla traversa una facile conclusione. Anche Gilioli per il Modena prende un palo a inizio ripresa con una bella girata al volo col sinistro. Successivamente, il Pescara si vede negare un rigore netto per fallo di Perna su Immobile e poi passa in vantaggio grazie a Insigne che raccoglie una corta respinta di Caglioni. Al 69′ ci pensa De Vitis a riequilibrare la partita con un bel colpo di testa. La giornata nera del Pescara si conclude con l’espulsione di Verratti per un fallo da dietro e con la rete del Modena al 90′ con Dalla Bona che dà la vittoria ai canarini. Match che non andò giù al mister dei biancoazzurri Zeman che a fine gara non le mandò certo a dire…

di Marco Orrù

Notizie Correlate

Commenta