Sassuolo, ESCLUSIVO/ Gianluca Sansone:”Il Sassuolo è tutto per me! Ma il sogno resta la Serie A”

Gianluca Sansone - Sassuolo

Dai disastri dello scorso anno alla favola di questa stagione ecco come può cambiare la vita di una società e di un giocatore. E’ la storia del Sassuolo trasformato dalla cura di Fulvio Pea e impreziosito dal talento di giocatori esperti che in passato hanno anche fatto la Serie A e giovani come Boakye, Koffie e Gianluca Sansone. Proprio il ragazzo di Potenza è l’uomo del momento in casa neroverde, sul mercato le big lo cercano ma lui non si scompone. Al 24enne Sansone non piace il clamore le troppe attenzioni dei media, preferisce vivere con i piedi a terra sempre realista evitando false illusioni. Così Gianluca Sansone si racconta in ESCLUSIVA ai microfoni di SerieBnews.com. Quindici gol all’attivo, la tripletta contro il Vicenza nell’ultima giornata di campionato e i tanti assist per i compagni, tutto vero Gianluca? “Mi rendo conto che sto facendo qualcosa di importante per il Sassuolo e per me. E’ davvero strano, io non vivo per il gol come fanno i bomber, e non mi sento tale. E’ un momento che forse nemmeno io riesco a realizzare quello che sto facendo ma va bene così, preferisco restare umile con i piedi a terra”.
Se in estate ti avessero detto che a metà stagione sareste stati primi con il Torino ci avresti creduto? “Sinceramente no! Almeno per quelle che erano le aspettative. C’era voglia di fare bene e di dimenticare i disastri dello scorso anno, ma nessuno avrebbe immaginato di arrivare così in alto”.
Quanto dei successi del Sassuolo c’è la mano di Fulvio Pea?“Moltissimo! Pea ci sa fare e lo dimostrano i risultati, non è solo un allenatore per i giovani. In squadra abbiamo gente di esperienza che ha fatto la Serie A e Pea dimostra sempre di essere all’altezza. E’ un tecnico che ti trasmette grande concentrazione e sicurezza”.
Ci racconti una particolarità di mister Pea? “E’ un personaggio molto equilibrato che cura sempre i minimi particolari senza lasciare nulla al caso. Mi ha colpito la sua dedizione alla squadra e tutto ciò che gira attorno a noi. Segue tutti i movimenti dei giocatori dentro e fuori dal campo, sa sempre tutto e vive 24 ore su 24 per il Sassuolo. E’ incredibile ma lui veramente il Sassuolo lo porta nel cuore”.
Che effetto ti fa essere l’uomo copertina del Sassuolo? “Sinceramente mi fa un effetto strano, particolare. Io comunque cerco di non pensarci perchè forse nemmeno io mi rendo conto bene di ciò che sto facendo e di tutto quello che mi sta accadendo. Fino ad oggi ha portato bene e voglio continuare a pensarla così”.
Però il fatto che tanti club di Serie A ti seguono ti fa pensare, riflettere sul futuro? “Io sinceramente non so nulla. Leggo il mio nome sui giornali ma il mio agente non mi dice nulla, solo lui sa come stanno le cose. Io preferisco pensare al Sassuolo. Fa piacere che squadre come la Lazio, o altre big si siano interessate a me, ma io cerco di non dargli peso. Io a Sassuolo sto bene e so che per il club sono un giocatore importante, questo mi basta per vivere sereno e felice”.
Però come tutti sogni la Serie A? “Certo! Però io sono realista, e se penso che devo andare a fare il numero in squadre come Milan o Inter preferisco essere importante dove sono o dove mi vogliono veramente. Sogno di giocare in Serie A e per me già arrivarci sarebbe il massimo. Se ci arrivo con il Sassuolo sarebbe fantastico e potrei anche rimanere. Poi starà alla società decidere. Se vogliono resto altrimenti vedremo”.

di Raniero Altavilla

Notizie Correlate

Commenta