Torino, Ventura:”Il Toro deve fare il salto di qualità. Inferiori a nessuno”

Conferenza stampa di vigilia quella di oggi al centro Sisport di Torino. Giampiero Ventura torna a parlare della settimana granata. ”Ci siamo allenati bene, anche in amichevole. I segnali sono buoni. Meggiorini ha le caratteristiche da Toro, non molla mai e lavora per la squadra. Lo faceva quando era con me al Bari e mi auguro sia rimasto così. Spero che Meggiorini e il Toro abbiano fatto entrambi un affare”.

La gara contro il Cittadella?” Creiamo una mentalità vincente, il Torino deve fare questo salto di qualità e non deve sentirsi inferiore a nessuno. Domani sarà una partita aggressiva, vediamo la nostra personalità e la nostra serenità che ho visto in amichevole”.

Sarà un Torino molto diverso rispetto a quello che all’andata soffrì la formazione veneta. ”Eravamo ancora un cantiere, ora siamo molto più maturi e consapevoli dei nostri mezzi. Sarà una gara completamente diversa quella di domani. Una partita stimolante e da interpretare bene, prevedo pressing da parte loro e molta determinazione”.

Il momento di Bianchi? Forse un errore riportare su internet il suo sfogo. E’ il capitano del Torino e secondo me è stato un errore aver fatto in questo modo, credo lo abbia capito anche lui. Glik? Sa cosa fare per migliorare ma sa già cosa fare nella squadra, in questo momento lo preferisco a Di Cesare”.

Nello scacchiere Toro non cambierà il ruolo di Antenucci. ”Sta bene e resterà al suo posto, all’inizio ha faticato, ora è libero mentalmente ed è sereno. Verdi? Sta maturando e ci stiamo lavorando, chi se lo ritroverà nella sua squadra tra qualche anno, troverà un giocatore pronto. De Feudis? Si è messo sotto e gioca con molta naturalezza, prima lo faceva con stress. Comincia a divertirsi ed è figlio di questa crescita. Se centriamo a maggio l’obiettivo, avremo tra le mani qualcosa di importante”.

di Dario Picotto

Notizie Correlate

Commenta