Verona-Modena, le pagelle del match del Bentegodi

VERONA
Rafael Buona prova del portiere del Verona. Avrebbe preso anche il rigore se Greco non l’avesse calciato all’incrocio dei pali.
Cangi 6: Buona la sua spinta sulla fascia destra; spesso non è ben supportato dai compagni che non arrivano puntuali sui suoi cross
Mareco 5,5: Soffre moltissimo la velocità di D’Alessandro e Greco, graziato dall’arbitro Irrati che non vede un suo fallo che gli poteva costare l’espulsione
Ceccarelli 6: Si limita a svolgere il proprio compito in difesa
Scaglia 5,5: Da quella parte agisce spesso Signori e lui va in difficoltà, come nell’occasione del rigore in cui mette giù l’ex giocatore della Sampdoria.
Tachsidis 6: Molta sostanza in mezzo al campo, ma a volte non riesce a dare la qualità che dovrebbe
Hallfredsson 6: L’islandese è un po’ sotto tono rispetto al solito e si vede. Ci mette il consueto impegno ma le giocate non sempre gli riescono. Rimane comunque un giocatore importantissimo per questo Verona
Jorginho 5,5: Cerca di muoversi tra le linee ma sparisce dal gioco troppo spesso. Lepiller 7: Mandorlini lo butta dentro e lui sfrutta al meglio il breve scampolo di partita. Segna il goal del pareggio con un gran destro di controbalzo. Entra subito nel match facendo vedere grande voglia di fare.
D’Alessandro 6,5 E’ l’unico che prova dare qualità alla fase offensiva del Verona, ma lo fa ad intermittenza; spesso è raddoppiato dagli avversari che non gli permettono di sprigionare la sua velocità.
Ferrari 5,5 Molto impegno ma poca qualità in fase offensiva, forse al Verona servirebbe un giocatore con altre caratteristiche la davanti
Gomez L’argentino si fa vivo spesso in fase offensiva con le sue serpentine, anche se spesso deve fare i conti i difensori del Modena e con i propri compagni che non lo supportano a dovere.

MODENA
Guardalben 6,5: Nella sua Verona il portiere del Modena sfodera una prestazione di grande sostanza e qualità. Sempre attento sulle uscite e bravo tra i pali ogni qual volta viene chiamato in causa.
Nardini 6: Agisce bene sulla fascia e controlla bene la sua zona in fase difensiva
Carini6: Fa il suo compitino senza sgarrare
Perna6,5 Il capitano la dietro è fondamentale. Guida la difesa con autorità e controlla bene gli attaccanti avversari
Milani6: Anche per lui vale lo stesso discorso fatto per Nardini, non spinge molto ma mantiene bene la propria posizione in fase difensiva. Diagouraga sv.
Signori 6,5: Al ritorno a Modena, dopo la parentesi alla Sampdoria, sembra essersi ritrovato. Un giocatore di sostanza e qualità. Bravo a prendere il rigore per l’uno a zero di Greco.
Ciaramitaro 6: Tanto lavoro sporco come sempre, ma anche guizzi importanti in fase offensiva, dove si inserisce spesso e volentieri da dietro rendendosi pericoloso
Petre 6: Molta sostanza a centrocampo per il rumeno che si piazza davanti alla difesa e protegge la propria retroguardia facendo poi, all’occorrenza, ripartire l’azione
Di Gennaro 6,5: Buona prova da parte dell’ex giocatore di Reggina e Livorno. Si rende molto pericoloso con le sue serpentine che mettono in difficoltà i difensori del Verona, Mareco su tutti. Nel secondo tempo sparisce un po’ dal gioco e viene sostituito. Dalla Bona sv.
Greco 7: Il migliore dei suoi. Davanti gestisce praticamente da solo il reparto offensivo dei “canarini”. Glaciale sul calcio di rigore che vale l’uno a zero. Gilioli sv.
Stanco 6: L’attaccante del Modena cerca di muoversi tra le maglie dei difensori del Verona. Molto impegno, ma non si rende mai pericoloso.

Lorenzo Marrucci

Notizie Correlate

Commenta