Torino-Albinoleffe, i granata non vanno oltre il pari

Giampiero Ventura

Un Toro pasticcione e impreciso stecca la prima del 2012 e si fa fermare in casa dall’Albinoleffe sullo 0-0. Nelle file granata bene Verdi e il reparto difensivo con Morello; sottotono Iori, Stevanovic e Bianchi. Aspettando la partita del Verona, al momento il Toro allunga di un solo punto in classifica e nella gara di settimana prossima contro l’Ascoli, ancora all’Olimpico, dovrà necessariamente tornare al successo per non compromettere quanto di buono fatto finora.L’avvio, dopo un brivido degli ospiti al primo minuto, è di marca granata. La squadra disegnata da Ventura ritrova Vives accanto a Iori con Verdi confermato sulla destra. E’ proprio il giovane ad essere uno dei più positivi confezionando alcuni assist e provando anche ad andare al tiro, senza però trovare lo specchio.

Bianchi invece, malgrado abbia l’occasione più nitida per portare il Toro in vantaggio, è spesso in ombra e ancora lontano dalla condizione giusta. L’Albinoleffe resta maggiormente a centrocampo e prova sulle fascie ad impensierire Parisi e Darmian, al rientro dopo l’infortunio. Cocco, l’uomo più pericoloso di Fortunato, ha la sua occasione ma Morello non fa rimpiangere Coppola e chiude la porta.

La direzione arbitrale trova spesso in disaccordo pubblico e squadra ma sul finire del primo tempo non vi è nulla da eccepire sul rosso a Girasole per doppia ammonizione.In superiorità numerica per tutta la ripresa, il Toro non mostra la cattiveria agonistica per imporsi e le imprecisioni in attacco, l’eccessiva ragnatela di passaggi, fanno soltanto il gioco degli ospiti.La brutta gara di Iori si conclude anzitempo con l’espulsione al 55’. Il contropiede che si innesca da un suo errore nell’area d’attacco del Torino, favorisce lo scatto di Foglio che viene atterrato al limite dell’altra area di rigore. Dieci contro dieci, è il Torino ad andare vicino al vantaggio con Stevanovic; il diagonale al 62’ si spegne fuori di poco. Anche l’Albinoleffe però sfiora il gol poco dopo con Cristiano che trova però una deviazione al 66’.Il pericolo numero uno è ancora Antenucci: conclusione a giro di poco fuori al 70’. Bianchi ci prova in tutti i modi ma neppure da dentro l’area piccola riesce in tuffo a sfiorare il pallone messogli a disposizione da Parisi.

Gli ospiti con l’ingresso di Cissè non si rendono più protagonisti di altre insidie nei confronti di Morello.La generosità granata negli ultimi minuti produce il tiro del solito Antenucci murato dal portiere Offredi. Prima del fischio finale, anche Ebagua, da poco entrato, rimedia il cartellino rosso per proteste nei confronti del direttore di gara, autore però di una prestazione sotto la sufficienza.Finisce 0-0, Albinoleffe a quota 22, Torino che deve rimandare l’appuntamento con la vittoria nel nuovo anno.

Dall’inviato Dario Picotto

 

Notizie Correlate

Commenta