Calcioscommesse, intercettati anche tre giocatori del Napoli

Il capitano del Napoli Paolo Cannavaro

Tre giocatori del Napoli sarebbero stati intercettati nell’ambito dell’inchiesta relativa al “Calcioscommesse” condotta dalla procura partenopea. A rivelarlo è il settimanale Panorama, in uscita domani, ma di cui è stata diffusa un’anticipazione. Secondo Panorama i giocatori finiti sotto controllo all’inizio della scorsa estate sarebbero il capitano del Napoli Paolo Cannavaro, l’attaccante Giuseppe Mascara e il portiere di riserva Matteo Gianello.
L’indagine, condotta dal pool dei pm di Napoli, si occupa dei così detti “reati da stadio”, e sull’inchiesta fino ad ora sono trapelate poche indiscrezioni. In particolare sono finiti sotto l’occhi degli inquirenti alcuni volumi di giocate “sospette” su alcune partite giocate dagli azzurri nelle ultime due stagioni; oltre a Napoli-Parma, Sampdoria-Napoli e Lecce-Napoli, l’attenzione degli investigatori si sarebbe spostata su altre partite (sono state visionate anche le immagini di Milan-Napoli 3-0 del 28 febbraio scorso).
Gianello, indagato per frode sportiva è stato ascoltato a giugno (assistito dal suo legale Siniscalchi), Mascara avrebbe reagito con sorpresa alle domande di Panorama, dicendo di non aver ricevuto nessuna convocazione o avviso in procura, mentre Paolo Cannavaro sarebbe stato intercettato solo per capire come reagisse lo spogliatoio a proposte esterne di combine.

Lorenzo Marrucci

Notizie Correlate

Commenta