Verona-Modena, ESCLUSIVO/ Antonio Di Gennaro: “Mandorlini fa la differenza, ma la pausa giova di più a Cuttone”

Andrea Mandorlini

Cosa cambia dopo la sosta? Su chi avranno giovato questi 15 giorni di pausa? Lo scopriremo solo il sei gennaio quando in campo scenderanno tutte le squadre del campionato di SerieBwin. A cinque giorni dalla ri-partenza del campionato cadetto e con l’avvento del nuovo anno abbiamo deciso di analizzare a livello tattico le partite di questa ultima giornata del girone d’andata.

Abbiamo contattato, in ESCLUSIVA per SerieBnews.com, Antonio Di Gennaro che ci ha parlato di Verona-Modena.

Cosa cambia dopo la sosta?
“La sosta di solito rivela una doppia faccia. Per alcune squadre è importante al fine di recuperare infortunati e condizione, per altri invece spezza il ritmo in un momento topico”.

Come è arrivata la pausa per verona e Modena?
“Il Verona andava alla grande e di sicuro lo stop non aiuta, ma ho visto una squadra matura e concentrata. Il Modena invece non poteva pretendere uno stop in un momento migliore, dopo l’insperata vittoria contro il Torino”.

Sul mercato a gennaio cosa possono fare queste squadre?
“L’organico del Verona mi sembra all’altezza e non credo ci sia bisogno di tornare sul mercato. Recupereranno anche Galli, che penso sia un giocatore molto interessante. Il Modena invece potrebbe potenziarsi, soprattutto davanti, per puntare a una salvezza tranquilla”.

Un pronostico si può azzardare?
“Il Verona arriva da favorito, anche se la Serie B è sempre imprevedibile. Vive sulle ali dell’entusiasmo e gioca anche in casa. Vorrà prolungare la sua striscia di risultati positivi e l’esperienza di Mandorlini potrebbe fare la differenza”.

Matteo Fantozzi

Notizie Correlate

Commenta