Calcioscommesse Grosseto, Camilli: “Gli zingari? Non so chi siano queste persone”

Il presidente del Grosseto Piero Camilli

“Gli zingari? Non so chi siano queste persone, non ci ho mai parlato, lasciamo perdere”. Questo il commento del presidente del Grosseto Piero Camilli sulle dichiarazioni di Carlo Gervasoni, che avrebbe dichiarato come il gruppo stava pensando all’acquisto del Grosseto perché la società maremmana non navigava in buone acque dal punto di vista finanziario. L’affermazione è in controtendenza con la situazione economica del Grosseto, visto che Camilli, il patron che detiene la maggior parte delle quote della società maremmana, non si è mai trovato in una situazione di debolezza. Camilli, in alcune occasioni, ha fatto appello al tessuto economico della città, manifestando anche la voglia di chiudere questa esperienza, ma l’invocazione di aiuto era per sentire la città più vicina, non per sue difficoltà economiche. Lo dimostra il fatto che il calciomercato estivo dei maremmani è stato il più dispendioso degli ultimi anni.

Lorenzo Marrucci

Notizie Correlate

Commenta