Calciomercato Brescia, tutti i nomi della ricostruzione in casa delle ‘rondinelle’

Alessandro Calori

 

Il Brescia si sta preparando a cambiare quasi completamente pelle in questo mercato di gennaio. Molte voci su presunte offerte per i tanti gioielli del Presidente Corioni, ma finora le uniche due cessioni vere e proprie sono quelle di Berardi e Juan Antonio. I vari Salamon, El KaddouriLeali, i nomi più gettonati, stanno aspettando il loro futuro e vogliono capire se verranno ceduti da subito o a giugno prossimo. La sensazione è che verranno ceduti tutti adesso, col tentativo di farne rimanere ancora qualcuno per sei mesi, a disposizione di mister Calori. E il mercato in entrata? Ci sarà anche quello, ma solo dopo le cessioni. Sarà un mercato fatto di prestiti o comproprietà.

Il quotidiano locale ‘Bresciaoggi’ fa tutti i nomi. Quelli più caldi riguardano l’attacco: l’ultima idea è Larrondo del Siena, già seguito da alcune squadre di Serie B, mentre resta sempre in pole Cellini del Varese. Probabile che arrivino due punte in casa bresciana, anche dopo l’arrivo di Foti nella trattativa con la Sampdoria. Piace Malonga del Cesena, ma non è facile da prendere e dal club romagnolo è stata proposta la punta Rennella, in prestito dal Genoa, club col quale si tratta la cessione di El Kaddouri. Granoche del Novara e Ardemagni dell’Atalanta sono sul taccuino del DS Iaconi da un pò, ma sono anche molto appetiti da altre squadre di B. Babacar della Fiorentina invece non vuole scendere di categoria e quindi non arriverà al club lombardo. Inoltre, in ordine sparso, piacciono alle ‘rondinelle’ il trequartista del Bologna Gimenez, i mediani Marianini del Novara e Vicente del Como, di proprietà del Padova, i difensori Accardi della Sampdoria, già a Brescia lo scorso anno, Ferrario del Lecce, Ludi del Novara, Cherubin del Bologna e Rea del Sassuolo.

Notizie Correlate

Commenta