Nocerina, Gori saluta a malincuore

Pier Graziano Gori

 

Un sogno spezzato. E’ questo lo stato d’animo di Pier Graziano Gori, portiere della Nocerina fino a pochi giorni fa, ‘costretto’ a lasciare Nocera e la Serie B per colpa di alcuni screzi con il tecnico Auteri. Quel campionato cadetto inseguito lungamente dall’estremo difensore tarantino, assaporato solo una decina di anni fa con 6 presenze in due stagioni con la maglia dell’Ancona. Dalla riapertura ufficiale del mercato invernale sarà un nuovo giocatore del Benevento. Ieri è stato l’ultimo giorno in maglia rossonera e dalle sue parole traspare tanta amarezza:”Dopo una carriera intera passata a sognare di tornare da protagonista in questo torneo, mi vedo costretto a lasciarlo di nuovo, è da giorni che penso a come sono andati gli ultimi sei mesi per farmene una ragione. Vado via a malincuore, non che Benevento sia un ripiego, anzi l’ho scelta perchè è una società ambiziosa e spero di tornare in Serie B con quella maglia. L’unica soluzione era andare via, ringrazio comunque tutti, società, tifosi, i miei fantastici compagni, il DS Pastore e tutto lo staff. Auteri? Allenatore straordinario, tra i più preparati in circolazione, ma dovrebbe curare di più i rapporti umani, soprattutto nei momenti di difficoltà…”.

di Marco Orrù

Notizie Correlate

Commenta