Calciomercato Varese, via alle grandi manovre. Ecco tutti gli aggiornamenti

Rolando Maran

 

In casa Varese sono cominciate le grandi manovre per il mercato di gennaio. Da quando in panchina siede Rolando Maran, la squadra biancorossa ha innestato il turbo e si è piazzata nelle parti alte della classifica, in piena zona playoff. Il Presidente Rosati ha promesso un regalo alla squadra e al suo tecnico, ma la sensazione è che ce ne sarà più di uno.

Innanzitutto, alla ripresa degli allenamenti di ieri si è visto in campo anche Mirko Savini, difensore attualmente svincolato, il quale rimarrà in prova per alcuni giorni. Si tratta di un elemento di esperienza, classe ’79, che la scorsa stagione ha giocato con i greci del Paok Salonnico, oltre ad aver vestito in passato le maglie di Ascoli, Fiorentina, Napoli e Palermo. Se si dimostrerà integro fisicamente sarà un rinforzo di spessore per lo scacchiere di Maran.

Sempre per la difesa è stato fatto un sondaggio per Luigi Vitale del Bologna, classe ’87 ex Napoli, che in maglia rossoblù non ha ancora giocato una partita. Il terzino sinistro è cercato anche dalla Juve Stabia, sua cottà d’origine.

Per il centrocampo è in piedi lo scambio col Siena fra Carrozza e Sestu. Il primo anche quest’anno sta giocando a grandi livelli e meriterebbe il salto in Serie A e precisamente a Siena dove allena il suo ex tecnico Sannino. Il secondo, classe ’83, questa stagione non ha ancora trovato spazio in bianconero e desidererebbe andare via. Sarebbe uno scambio tra pari ruolo. Sempre a Siena è seguito Francesco Parravicini, classe ’82, centrocampista centrale ormai finito ai margini del club senese.

Infine, per l’attacco ecco una girandola di nomi per Maran. Quasi scontato l’addio di Cellini, direzione Brescia, l’obiettivo numero uno è Matteo Ardemagni dell’Atalanta, dove non ha trovato spazio in questo campionato e sarebbe desideroso di tornare in Serie B, un campionato che negli ultimi anni l’ha visto protagonista. Il problema per il Varese è che l’ex Padova è cercato da mezzo campionato cadetto. L’alternativa si chiama Stephen Makinwa, fuori rosa alla Lazio e impaziente di tornare a giocare dopo che negli ultimi anni è rimasto spesso a guardare.

di Marco Orrù

Notizie Correlate

Commenta