Padova, le pagelle del girone d’andata

Michele Marcolini

PORTIERI
1. Andrea Cano sv
12. Daniele Ruffato sv
22. Ivan Pelizzoli sv fermato da troppi infortuni
73. Mattia Perin 7: il portiere di proprietà del Genoa si presenta con parate importanti e un carattere al di sopra della media.

DIFENSORI
2. Giulio Donati 6.5: buone le sue prove sulla corsia destra, giocando con passo e piede
3. Michele Franco 6: esperienza e numeri per un giocatore dal grande carattere
4. Jonas Portin 5.5: errori e leggerezze, soffre la pressione
6. Trevor Trevisan 6.5: un infortunio lo tira fuori per troppo tempo, torna e segna subito giocando anche con buona continuità
13. Elia Legati 6.5: si sacrifica per la squadra tra il centro e la corsia esterna, gioca con grande impegno e volontà
14. Raffaele Schiavi 6: spessore e fisico al centro della difesa, gioca con ottime qualità
33. Francesco Renzetti 6: grande dinamismo e piede, gioca sulla corsia con personalità.

CENTROCAMPISTI
7. Michele Marcolini 6.5:
il cambio di modulo giova soprattutto a lui che passa dal centrocampo a tre a inventare dietro le punte, prestazioni di grande spessore e piedi da Serie A
8. Andrea Bovo 7: il vero equilibrio a questa squadra lo regala un ragazzo che cammina sempre in punta di piedi. Un protagonista silenzioso che merita solo applausi.
20. Wilfred Osuji 6: giocatore di spessore e dal grande talento che col tempo potrà diventare un’arma in più.
47. Igor Radrezza sv
70. Omar Milanetto 6.5:
la qualità non si discute, ma il dualismo con Italiano forse gli pesa un pò…
77. Vincenzo Italiano 6.5: gestisce il dualismo con Milanetto con grande maturità, accettando la panchina e regalando grande gioco quando scende in campo.
84. William Jidayi sv
88. Matías Cuffa 6
: corsa al servizio della squadra, quando viene chiamato in causa.

ATTACCANTI
9. Linus Hallenius sv
10. Daniele Cacia 5:
delude nonostante un inizio incoraggiante. Le sue parole di insicurezza e le sue prestazioni altalenanti non convincono i tifosi e la dirigenza.
11. Aniello Cutolo 6.5: partenza da 8 in pagella, con gol e grandissime giocate. Calo fisiologico in questo mese…
19. Davide Succi sv
23. Dejan Lazarević 6.5:
impiegato a tre quando si gioca col tridente, paga il cambio di modulo con la panchina
28. Francesco Ruopolo 7: il protagonista assoluto di un Padova in crescita. Sa accontentarsi della panchina, dimostrando quel che vale quando viene impiegato dal primo minuto. Il gol col Torino è un piccolo premio alla sua caparbietà.
29. Enej Jelenič sv
45. Ousmane Drame 4:
delude tutti quello che doveva essere uno dei puntelli di questo Padova. Lento, involuto e anche un pò presuntuoso manda su tutte le furie la dirigenza che medita la cessione.

All. Dal Canto 8: il segreto del successo dei biancoscudati è la faccia serena di Alessandro Dal Canto, bravo a far giocare ai suoi ma soprattutto a costruire il gruppo. Si guardi il cambio di modulo che relega in panchina Lazarevic, il dualismo Milanetto-Italiano, la questione Cacia-Ruopolo, tutto amministrato con sguardo sereno e grande professionalità. Non abbiamo paura a dirlo: il miglior tecnico della Serie B.

TOP Cutolo, Bovo, Perin FLOP Cacia, Drame

Matteo Fantozzi

Notizie Correlate

Commenta