Calcioscommesse, il Tnas dà tempo fino al 5 gennaio a Doni e all’Atalanta per fornire nuove memorie

Cristiano Doni

Il Tnas ha dato tempo fino al 5 gennaio prossimo all’Atalanta e a Cristiano Doni per presentare memorie in relazione ai “nuovi elementi” emersi nella vicenda del Calcioscommesse. Il Tribunale Nazionale di Arbitrato per lo Sport – recita un comunicato – per la controversia tra Atalanta da una parte e Federcalcio dall’altra sulla penalizzazione di 6 punti per responsabilità oggettiva e per quella tra Doni e Figc sui 3 anni e sei mesi di squalifica, ha rilevato “che sono emersi nuovi elementi apparentemente relativi ai fatti sui quali vertono i procedimenti o comunque idonei a influire sulle argomentazioni dedotte o sulle conclusioni già formulate dalle parti”, ritenendo quindi “l’opportunità di concedere alle parti termini per illustrare la loro posizione in relazione all’impatto di tali fatti sui procedimenti arbitrali e, in particolare, circa una eventuale riapertura della fase istruttoria”. Le parti avranno quindi tempo fino al 5 gennaio per il deposito di brevi memorie.

Lorenzo Marrucci

Notizie Correlate

Commenta