Torino, tutte le ultime trattative sul mercato granata

Riccardo Meggiorini

 

Il Torino è la capolista del campionato di Serie Bwin e la squadra di Ventura ha dimostrato di essere la squadra più forte di tutto il torneo. Tuttavia, gli ultimi risultati un pò balbettanti, ultimo la sconfitta di Modena, indurranno la società ad apportare qualche ritocco alla rosa a disposizione del mister genovese.

L’attacco sembra il reaprto più bisognoso di interventi. Il capocannoniere è Bianchi con sole 5 reti, seguito da Sgrigna a 4, Ebagua a 3 e Antenucci a 2. Troppo poco per una squadra che in questa seconda parte, deve ‘ammazzare’ il campionato.

Riccardo Meggiorni, classe ’85 del Novara, già cercato la scorsa estate dal Toro, potrebbe avere il profilo giusto per arrivare in maglia granata. Il ragazzo veronese ha avuto il suo expoloit proprio in Serie B due anni fa con la maglia del Cittadella segnando ben 18 reti. In questa stagione solo un gol in campionato e 3 in Coppa Italia per lui. Pedina di scambio col Novara potrebbe essere quel Giulio Osarimen Ebagua che ancora non ha convinto fino in fondo il popolo granata. A Varese la scorsa stagione aveva stupito tutti, non solo per i gol, ma anche per le prestazioni eccellenti. Il ”nuovo Drogba” a Torino però ha finora parzialmente deluso e in 17 partite ha realizzato solamente tre reti. Se il club azzurro non riuscira a prendere Caracciolo, primo vero obiettivo, potrebbe virare le sue attenzioni sull’attaccante italo-nigeriano.

A Novara ci sono altri due potenziali acquisti per il Toro: l’attaccante brasiliano Jeda e il centrocampista Pesce. Il primo ha realizzato solo una rete in 10 presenze quest’anno, mentre il secondo ha trovato pochissimo spazio in questa stagione. Sono due giocatori che in carriera hanno espresso le cose migliori soprattutto nel campionato cadetto, soprattutto il secondo.

Occhio al possibile ritorno di fiamma ta Sgrigna e il Vicenza, anche se quest’operazione appare onestamente complicata, visto che il giocatore romano sta finalmente esprimendosi al meglio in maglia granata.

Per finire, la pista Barreto dell’Udinese è sempre percorribile. Al DS Petrachi il giocatore è sempre piaciuto e proprio col mister Ventura a Bari, Barreto ha giocato le sue migliori annate. Purtroppo è reduce da un infortunio che oramai lo tormenta da più di un anno e infatti in questa stagione ha giocato solamente 15 minuti in campionato e 25 in Europa League. Insomma un giocatore non ancora del tutto pronto.

di Marco Orrù

Notizie Correlate

Commenta