Pescara, Zeman: “Senza errori arbitrali potevamo avere 6 punti in più”

Il tecnico del Pescara Zdenek Zeman

Zdenek Zeman si presenta con moderata soddisfazione alla consueta conferenza stampa di inizio settimana. Il tecnico boemo, nonostante la bella vittoria del suo Pescara contro la Sampdoria è già proiettato agli impegni futuri della squadra: “Dura poco la soddisfazione, dopo la partita uno è contento perch éha visto la prestazione della squadra, poi il giorno dopo passa e si pensa al proseguo.
Per me è tornato il risultato, poi la squadra c’era sempre; quando non si prende goal vuol dire che la squadra è stata molto attenta, quando si prende non vuol dire che non siamo stati necessariamente attenti, anche noi non facciamo goal solo sugli errori degli altri, ogni tanto costruiamo pure.
Penso che in campo ognuno fa quello che può; noi abbiamo cercato di costruire e abbiamo fatto qualcosa più di loro e abbiamo sbagliato sicuramente meno, anche se le occasioni sbagliate ci potevano costare come ci sono costate care nelle partite precedenti.
In questo campionato fino ad ora ci sono state veramente poche squadre che ci hanno messo in difficoltà, poi magari ci manca qualche cosa come punti per errori nostri, quando non siamo riusciti a concretizzare le occasioni che ci siamo creati e per qualche errore arbitrale che ci ha penalizzato.
Ci potevano stare 6/7 punti in più, che potevano essere tantissimi. Questo 2011 lo prendo come un anno positivo per il lavoro, dopo tanti anni sono stato ricoverato una notte in ospedale e non sono abituato, per il resto sono contento.
Per il 2012 chiedo soprattutto la buona salute mi e di quelli che mi stanno vicino e calcisticamente mi auguro che la squadra riesca a proporre buon calcio e regalare soddisfazioni. Magari anche prolungare il mio rapporto con il Pescara.
Sono contentissimo della squadra che ho, abbiamo giocato anche lunedì con 6 under 20, di solito il campionato di B è fatto da giocatori esperti che gestiscono le squadre, sono contento che invece questi ragazzi giovani si stiano mettendo così in evidenza.

Poi Zeman ha parlato anche di mercato, visto che la sessioni di gennaio è ormai alle porte: “Tutto è migliorabile, dipende dalle possibilità dalle occasioni e dai tempi, ma io non sono abituato a cambiare la squadra a gennaio, specialmente quando la squadra ha i suoi equilibri e rende, poi il discorso che ci possano essere innesti dipende dalla possibilità di averli, sempre che possano migliorare le cose. Ho espresso le mie preferenze per un giocatore, ma l’ho fatto al direttore quindi è meglio che non lo sappiate”.

Il tecnico boemo ha poi risposto a chi sostiene che le sue squadre hanno una flessione nella seconda parte della stagione: “Tutte le squadre possono avere una flessione, credo che sia normale; il lavoro che faccio fare ai miei ragazzi è un tipo di allenamento che non posso fare durante l’anno perché non ne ho il tempo materiale. Alla fine chi è subito brillante a inizio anno, vuol dire che non ha fatto un richiamo di preparazione e può andare in difficoltà dopo”.

Lorenzo Marrucci

Notizie Correlate

Commenta