Pescara, Zeman: “Meritavamo qualche gol in più. Voglio tenermi questi talenti almeno fino a giugno”

Zeman

Al termine di Pescara-Sampdoria è intervenuto negli studi di ‘Premium Football Club’, su ‘Mediaset Premium’, il tecnico del Delfino Zdenek Zeman. Era presente in collegamento anche il direttore sportivo Beppe Marotta. In studio invece c’erano Gianluca Pagliuca, Paolo Liguori, Pierluigi Pardo e Luisito Suarez.
Zeman risponde subito ai complimenti di Marotta: “Ho sentito, ringrazio il direttore per le parole e perchè Immobile sta con noi. Partita poco zemaniana? Non direi. La squadra ha giocato, ha costruito e sbagliato molti gol. Se non gli sbagliava usciva uno di quei risultati che piace a me e che piacciono alla gente”.

Sugli arbitri Zeman: “Qualche fuorigioco non ero d’accordo, non ero in linea però. Il primo fallo dopo venti minuti, ci sono state altre occasioni dove si poteva fischiare”.

Sulla prestazione: “La squadra oggi ha fatto una buona prestazione, meritava di più. Vincere contro la Sampdoria, che è squadra importante, fa sempre piacere”.

Sul calcioscommesse il boemo: “Le scommesse non fanno parte del calcio giocato, almeno spero. Su quello successo oggi è solo il proseguimento dell’indagine fatta prima dell’estate…”. E sul tavolo della pace: “Penso che non era decantato, ma c’erano due parti che la pensavano diversamente e sarà così per sempre”.

Liguori chiede al Mister se ci sia stata qualche leziosità di troppo da parte della sua squadra, Zeman risponde: “Ogni tanto si esagera, anche se a me piace che i ragazzi provino delle cose belle. A me può bruciare che nel contropiede 4 contro 1 non si segna. Certo se abbiamo fatto 41 gol finora, qualcosa di buono l’abbiamo fatto”.

Sulla Roma di Napoli: “Ho visto la partita, abbastanza equilibrata da una parte e dall’altra. La Roma ha risolto la partita con due autogol, anche se ha avuto altre buone palle. Ringrazio i tifosi giallorossi che mi dimostrano ancora affetto dopo tanti anni, spero che vanno al campo e che la squadra li faccia divertire”.

Pagliuca si complimenta per la fase difensiva, Zeman: “Ho lavorato su tutte e due le fase, anche se ai ragazzi piace più offendere. Sulla la fase difensiva lavoriamo spesso, quando siamo tutti insieme non avremmo problemi”.

Alla fine conclude: “Io questi giovani me li voglio tenere almeno per sei mesi, poi spero che possano volare”.

Notizie Correlate

Commenta