Lega Serie B, presidente Abodi:”2011 positivo per tutta la B. Ma…”

Nel corso dell’intervista rilasciata a ‘La Politica nel Pallone’, su Gr Parlamento, il presidente della Lega di Serie B, Andrea Abodi, h tracciato un bilancio di quello che è stato il 2011 del campionato cadetto:” Il 2011 è stato un anno con tanti segni positivi. La stagione scorsa è stata la prima della nuova Lega, il ricordo più bello sono i 100mila spettatori dei play-off. È iniziata la stagione con tanti segni positivi tra ascolti, spettatori, gol,
per età media giocatori, per minuti giocati dai giovani, ma ci sono state anche delle ombre, come l’inchiesta delle scommesse o il problema luci allo stadio di Padova. Su 470 partite queste sono eccezioni che confermano la regola. Torino polemico? La Lega ha applicato il regolamento e il Torino ha tutto il diritto di salvaguardare i propri interessi”. Abodi si è poi sofferato sulle novità che in futuro riguarderanno da vicino la Serie B:” Sicuramente la cosa che ci preme di più e fare una B a 20 squadre. C’è un problema legato al turn-over, cambiamo il 30% di squadre ogni anno e questo non aiuta. Mi piacerebbe che i play-off coinvolgessero anche una squadra di Serie A, ma ci deve essere la condivisione di tutto il sistema calcio. Noi scenderemo a 20 squadre nel corso delle prossime tre stagioni, vedremo la Serie A cosa farà, ma sempre di più la serie A e B viaggeranno appaiate e vicine. Per il prossimo anno serve nuova stagione infrastrutturale, spero possa essere il 2012 o l’anno della legge sugli stadi e di un grande piano di rilancio delle infrastrutture”.

Notizie Correlate

Commenta