Empoli, cosa cambia senza Tavano?

Claudio Coralli

 

E adesso? Sembra questa la domanda di sconforto che si fanno i tifosi dell’Empoli, alle prese con una stagione disastrata, che ha avuto come ultima notizia il brutto infortunio del capocannoniere Tavano, il quale dovrà stare fuori dai campi di gioco per parecchio tempo.

Se da una parte il DS Pino Vitale dell’Empoli ha escluso nuovi acquisti a gennaio in attacco, come vi abbiamo riportato ieri, dall’altra parte la palla passa al tecnico Carboni. In settimana si è visto una bozza di nuovo modulo, un 3-4-2-1 che potrebbe tornare utile, con Saponara e Lazzari dietro l’unica punta Coralli. Difesa e centrocampo potrebbero anche invertirsi, ma la sostanza è che in attacco sembra che le cose si possano sistemare con questa formula. Proprio Claudio Coralli adesso deve tornare ad essere il giocatore decisivo che è stato lo scorso anno. I 17 gol realizzati lo scorso anno in 39 partite di campionato stridono un pò con gli 0 segnati in questa stagione in 8 presenze. Una serie di infortuni l’ha messo ko per diverse settimane e ancora non è tornato ‘il Cobra’, come lo chiamano da queste parti. Senza Tavano è lui che deve trascinare la squadra. Senza dimenticare la truppa di giovanotti, tutti promettenti, che l’Empoli può disporre in attacco: Dumitru, 2 reti in campionato, Mchedlidze, Brugman, Cesaretti e il giovane Shekiladze visto in Coppa Italia contro la Fiorentina dove ha fatto bene. Insomma l’arsenale che può disporre l’allenatore Carboni è ampio, Tavano può recuperare con calma.

di Marco Orrù

Notizie Correlate

Commenta