Padova, Dal Canto:”Ora basta polemiche, facciamo parlare il campo”

Alessandro Dal Canto

 

L’allenatore del Padova Alessandro Dal Canto è stato ospite ieri sera nella trasmissione ‘PadovaGol’. Vediamo alcuni spunti della sua intervista:”Mercoledì scendiamo in campo per concludere la gara col Torino. Non voglio parlare di ricorsi e controricorsi, ma vorrei mettere un punto alle polemiche e vorrei far palrare solo il campo, è quello che conta. Non facciamo calcoli, andiamo in campo ripartendo da zero, sapendo però che dobbiamo giocare più o meno un quarto d’ora”.

Successivamente il tecnico dei biancoscudati ha parlato dei singoli della sua squadra:”Ruopolo? Lui mi piace perchè fa un grande lavoro là davanti, fa da boa e permette l’inserimento da dietro dei centrocampisti, un pò le caratteristiche di Ardemagni lo scorso anno. Cacia invece ci permette di avere più profondità. L’inifinito duello Italiano-Milanetto? Tutti e due gli abbiamo fortemente voluti, sono qui per darci una mano. La scelta settimanale fra i due è dettata da più cose, delle volte vedo come fanno la rifinitura e in base a quello sclego. Da ex calciatore poi noto cose che magari altri non potrebbero notare. Hallenius? Lui si trova meglio come un attaccante al suo fianco, non è il De Paula dell’anno scorso che agiva da esterno. Arriva Ricchiuti per la trequarti? La nostra rosa è qualitativamente e quantitativamente numerosa, abbiamo Marcolini e Cuffa come centrocampisti di inserimento, quindi non so…Un difensore a gennaio? Se ci sarà da fare qualcosa lo faremo. Lazarevic? Lui è un esterno, con poco fiuto per il gol però e su questo deve migliorare, glielo chiediamo tutti. Non dico che deve segnare le stesse reti di Cacia, ma 2-3-4 gol a stagione si”.

di Marco Orrù

Notizie Correlate

Commenta