Padova-Torino, perché il ricorso dei granata è stato respinto

Il capitano dei granata Rolando Bianchi

Abbiamo visto che il ricorso del Torino in merito all’interruzione della partita di Padova è stato respinto perché giudicato “inammissibile” dal Giudice sportivo. Proviamo a vedere in modo più semplice il perché di questa decisione da parte dell’ Avv. Gianfranco Valente; il ricorso granata sarebbe stato respinto per un cavillo burocratico che deriva da come la questione è stata gestita direttamente in campo. I granata, infatti, avrebbero dovuto presentare subito riserva scritta al direttore di gara tramite il capitano Rolando Bianchi. Questo semplice ma importantissimo passaggio non c’è stato e quindi il Giudice sportivo non ha fatto altro che constatare i fatti e “passare la palla” ai gradi successivi del giudizio. Nel referto dell’arbitro non c’è nessuna traccia di eventuali reclami e questa sarebbe la ragione principale per l’inammissibilità del ricorso della società granata.

Lorenzo Marrucci

Notizie Correlate

Commenta