Brescia-Bari, ESCLUSIVO/ Di Chiara: “Il Brescia deve ripartire da Juan Antonio e Jonathas e….”

Beppe Scienza

Al Rigamonti si è materializzato un altro risultato negativo per il Brescia di Beppe Scienza. Eppure le cose si erano messe bene quando all’intervallo erano andati con il pari e un uomo in più. Alla fine però l’ingenuità di Paghera e la qualità di Stoian hanno regalato la vittoria a Torrente.

E’ intervenuto in ESCLUSIVA per SerieBnews.com Alberto Di Chiara, che ha commentato con noi la partita.

Alberto, che partita è stata Brescia-Bari?
“Si sono fronteggiate due squadre non al massimo della forma. Il Bari arrivava sicuramente meglio, forse era più tranquillo. Il Brescia ormai non vince da tredici partite e non trova il bandolo dell matassa. Anche se all’inizio del campionato aveva fatto intravedere un gioco fluido e interessante ora fa fatica”.

Come ha impostato la partita il Bari?
“La partita è stata fortemente condizionata dall’espulsione di Borghese. Eppure erano partiti molto forti, approfittando di uno svarione difensivo del Brescia e passando in vantaggio. Dopo si sono dovuti accontentare delle ripartenze. Certo l’ingresso di Stoian ha fatto la differenza, anche perchè il giocatore ha dato il la all’espulsione di Paghera.”

Cosa non ha funzionato nel Brescia?
“Il Brescia ha avuto una grande occasione, ma non è  riuscito a scrollarsi di dosso un peso psicologico che porta avanti da tempo. Anche nella ripresa non è sembrata in grado di portare a casa i tre punti, forse non c’hanno mai creduto neanche loro. L’espulsione di Paghera ha cambiato le cose. Certo il Brescia ha avuto grandi difficoltà in difesa, dove non ha giocato una partita all’altezza delle aspettative”.

L’esonero di Scienza è l’unica strada percorribile?
“in queste occasioni pagano sempre gli allenatori. Corioni cambia facilmente tecnico, ma finora ha confermato Scienza anche perchè l’ha voluto lui e ci puntava molto. Certo dopo tredici partite senza vittorie è tutto più difficile. Il Brescia è quintultimo, bisogna fare valutazioni. Bisogna capire se andare sereni avanti con questo tecnico e provare a riprendersi o meno. Certo se poi lo spogliatoio ormai è spaccato, c’è davvero poco da fare”.

Cosa è successo tra Vass e Scienza?
“Vass aveva fatto molto bene a Varese. Scienza ci aveva puntato molto, schierandolo dietro le punte. Certo la colpa della sconfitta non è di certo sua, ma oggi ha fatto davvero poco”.

Da cosa deve ripartire il Brescia?
“Il Brescia deve ripartire dai due giocatori che oggi hanno fatto meglio di tutti. Jonathas ha fatto reparto da solo lì davanti, mentre Juan Antonio ha grande qualità. Si deve ripartire da loro”.

Matteo Fantozzi

Notizie Correlate

Commenta