Torino-Pescara 4-2, le pagelle del big match di Serie B

Giampiero Ventura

Ecco le formazioni ufficiali di Torino-Pescara:

TORINO
Coppola 6: partita da spettatore, animata solo da qualche colpo di classe di Ciro Immobile.
D’Ambrosio 6,5: alla vigilia si temeva il confronto con il velocissimo Insigne, alla fine ne esce con una prestazione di grande spessore.
Glik 6,5: prova di spessore al centro della difesa, cresce giornata dopo giornata.
Ogbonna 7: come al solito un baluardo al centro della difesa, contro avversari di un certo spessore. Il ragazzo è pronto per il grande passo.
Parisi 6,5: sulla corsia sinistra si prende cura di Sansovini, annientandolo e costringendolo spesso a defilarsi.
Iori 6: la sua qualità in mezzo al campo è sempre determinante, bravo a velocizzare la manovra.
Basha 6,5: ha il merito di sbloccare la partita con una rete da vero attaccante, riesce a giocare con continuità anche nella ripresa.
Vives 6: Ventura lo schiera da mezz’ala dandogli la liberta di allargarsi a sprazzi. Gioca una buona partita.
Bianchi 5,5: impalpabile in una grande prestazione del Torino. Si divora un gol a porta vuota nel primo tempo, poi sparisce addirittura dalla manovra.
Sgrigna 7: nel bene e nel male è il protagonista assoluto di questo pomeriggio granata. Gioca con grande qualità andando vicino al gol diverse volte e trovandone due nella ripresa. Unica pecca l’essere forse stato in alcune occasioni un pò egoista.
(78′ Ebagua) sv
Stevanovic 6: prova di grande spessore nel primo tempo, si eclissa poi nella ripresa non riuscendo a dare continuità alle sue giocate anche per una condizione fisica approssimativa.
(66′ Antenucci) 6: solito apporto in qualità e corsa.

All. Ventura 7: vince nel momento della prova di maturità, rischiando poco e sfruttando molto di quello che viene creato dai suoi. Certo se quel gol di Immobile all’inizio non fosse stato annullato…

PESCARA
Anania 6
: i quattro gol sono bugiardi di fronte a una prova comunque soddisfacente. Il portiere degli abruzzesi riesce a rimanere sempre in piedi, tenendo a galla i suoi fino al gol del 2-1.
Zanon 5,5: anche lui, come i compagni di reparto, non è in giornata di grazia. Prestazione al di  sotto delle aspettative.
Romagnoli 5: non riesce a fare il suo, in una difesa che oggi è allo sbando. Insufficiente la sua prova.
Brosco 5,5: la velocità di Sgrigna lo mette spesso in difficoltà. Non guida la difesa con ordine, creando situazioni spiacevoli soprattutto per Anania.
Balzano 5: Stevanovic fa quel che vuole sulla corsia esterna, in una giornata grigia per Balzano.
Gessa 6: la solita quantità al centro del campo, anche se troppo spesso risulta arruffone e confusionario nel mezzo del campo.
(59′ Verratti) 6: quando entra in campo non riesce a trovare la giusta collocazione, anche se le sue qualità non si discutono assolutamente.
Cascione 5,5: prende un giallo pronti via che condiziona gran parte della sua gara, non riesce a giocare ai suoi livelli.
Togni 5,5: soffre l’aggressione a centrocampo dei granata, andando spesso in confusione. Partita difficile oggi per lui contro lo schermo granata.
Sansovini 5,5: non riesce a entrare in partita, condizionato anche da una condizione fisica non brillante.
(59′ Soddimo) 6: entra in un momento difficilissimo della partita, senza riuscire a fare troppo.
Immobile 6,5: segna quando ancora era tutto sullo 0-0, ma gli viene negata la gioia della rete da un guardalinee sbadato. Nella ripresa riapre la partita con la rete dell’1-1, anche oggi tra i migliori.
Insigne 5,5: lancio illuminante per il gol annullato poi a Immobile, questa ‘delusione’ lo blocca psicologicamente. Sparisce infatti dalla gara, provando a tratti qualche giocata delle sue.

All. Zeman 5,5: premesso che la rete di Immobile se non fosse stata annullata avrebbe regalato altri scenari, sicuramente il boemo dovrà lavorare ancora molto sulla difesa. Dietro infatti il Pescara balla per tutta la partita, senza riuscire a trovare organizzazione e qualità.

Matteo Fantozzi

Notizie Correlate

Commenta