Bari, Donati: “Resto qui, la fascia di capitano è una motivazione in più”

Massimo Donati

“Non lascerò Bari a gennaio, innanzi tutto prima di lasciare ci dovrebbero essere richieste e attualmente non ci sono”. Queste la parole del centrocampista del Bari Massimo Donati, che nonostante il momento non facile dei galletti, non ha intenzione di “abbandonare la nave”: “Detto questo – ha proseguito Donati – non abbandono a metà stagione, al Bari devo tanto e qui sto benissimo; sarebbe diverso se la società mi chiedesse di andare, a quel punto comincerei a guardarmi attorno. Nel mercato estivo c’erano delle richieste (quella del Cagliari su tutte), ma ero felice di essere rimasto e di aver ereditato la fascia di capitano. Sognavo da tanto di diventare capitano, e averlo fatto a Bari mi ha reso doppiamente felice; dopo la stagione passata c’era tanta voglia di rivalsa, e con la fascia di capitano ho altre motivazioni in più”.
Donati, uomo fondamentale dello spogliatoio barese, ha espresso la propria opinione sull’esclusione di Sasà Masiello e sul rientro, ormai imminente, di Kutuzov e Castillo: “Per quanto riguarda Masiello, posso dire che lui per me è un amico, e quando è successo il fattaccio, il mister Torrente ha deciso di far prevalere le ragioni del gruppo e della buona condotta.
Kutuzov e Castillo, invece, stanno lavorando sodo per tornare in forma a gennaio. Fino a qualche giorno fa si stavano allenando da soli ma non hanno mai perso di vista l’obiettivo di rientrare in gruppo e hanno sempre lavorato bene per farsi trovare pronti al momento opportuno”.

Lorenzo Marrucci

Notizie Correlate

Commenta