Livorno, ESCLUSIVO/ Fabio Galante: “Un progetto fondato sui giovani, ora bisogna saperli aspettare”

Fabio Galante

Tutto procede bene in casa amaranto, dopo il confronto di ieri tra i vertici societari. Al centro Coni di Tirrenia la squadra ha svolto oggi regolare allenamento agli ordini di mister Novellino, riconfermato proprio ieri sulla panchina del Livorno.

Sulla questione è intervenuto in ESCLUSIVA per SerieBnews.com Fabio Galante, ex difensore rimasto nel cuore della tifoseria.

Fabio, di che male soffre questo gruppo?
“Quando si punta sui giovani si rischia anche di dover affrontare simili situazioni, ma  bisogna aver fiducia e saperli aspettare”.

Cosa manca al Livorno per uscire da questa posizione di classifica?
“Non lo so, questo campionato di Serie B e’ ancora piu’ strano di quelli degli altri anni. Si vede per esempio l’Ascoli, ultimo in classifica e magari gia’ mentalmente retrocesso, vincere a Brescia e in casa proprio contro il Livorno. Sono risultati inaspettati che ribaltano le regole del calcio”

Intanto Novellino resta alla guida di questa squadra…
“Spinelli e’ stato coerente questa volta. Lo aveva dichiarato a inizio campionato che il progetto era triennale e fondato sulla politica dei giovani, quindi e’  giusto che il mister continui il suo onesto lavoro”.

Tavano, altro ex  ora in forza all’ Empoli, e’  il capocannoniere di questo “strano campionato”.
“Sono  contentissimo per lui, il valore che ha non lo scopriamo certo adesso. Ha trovato la sua giusta dimensione e sta rendendo al massimo”.

Simona Poggianti

Notizie Correlate

Commenta