Torino, Verdi:”Col Padova se non ci fosse stato il blackout avremmo pareggiato. Pensiamo già al Pescara, sarà uno spettacolo”

Giampiero Ventura

 

In attesa di sapere qualcosa in più di quel che ne sarà di Padova-Torino, la squadra di Ventura è già proiettata all’incontro con il Pescara di sabato prossimo,come conferma Simone Verdi in un intervista al quotidiano ‘Tuttosport’:”Sono convinto che se non ci fossimo dovuti bloccare varie volte nel secondo tempo contro il Padova avremmo recuperato il risultato. Nella ripresa siamo entrati meno timidi rispetto alla prima frazione di gioco. Io mi sono calato bene nella parte, cerco di sfruttare tutte le occasioni che il mister mi offre. Con Ebagua siamo entrati per dare la scossa e ce la stavamo facendo. Poi il blackout. Ora aspettiamo le decisioni opportune sul caso. Intanto pensiamo a preparare la partita contro il Pescara, la miglior difesa contro il miglior attacco, sarà spettacolo. L’approccio alla partita di sabato non è stato dei migliori, abbiamo subito troppo, non ervamo concentrati. Personalmente mi aspetto di fare anche qualche gol per aiutare la squadra, ma non deve diventare un ossessione. Differenze tra Ventura e Zeman? Io non conosco personalmente il boemo, ma posso dire che nella Primavera rossonera avevo come allenatore Stroppa, un suo ex allievo, che ogni tanto proponeva quel tipo di schemi. Per un attaccante è il massimo, ma la difesa ne risente. Ventura è più equilibrato, cura entrambi le fasi e non a caso siamo la miglior difesa del campionato. Sono comunque due grandi mister”.

di Marco Orrù

Notizie Correlate

Commenta