Bari, Lamanna l’erede di Gillet:”A Bari sto bene, devo tutto a Torrente”

Eugenio Lamanna

 

Il portiere del Bari Eugenio Lamanna è al suo primo anno in Serie B, ma sta stupendo tutti per la sua sicurezza tra i pali e per alcune prove davvero strepitose, ultima quella contro il Genoa in Coppa Italia. Il diretto interessato ringrazia per prima cosa il suo allenatore Torrente, vero maestro di questo suo inizio di carriera:”Devo tutto al mister perchè l’ho avuto sia nelle giovanili del Genoa, sia l’anno scorso a Gubbio e da lì mi ha voluto qua a Bari. In Puglia sto bene, la società ha creduto in me e io sto facendo di tutto per ripagare la loro fiducia. E’ chiaro che il sogno sarebbe quello di tornare in maglia rossoblù da protagonista prima o poi…Ringrazio anche Simone Braglia, preparatore dei portieri a Como, con il quale ho avuto la mia prima vera esperienza nelle giovanili del club della mia città”.

Lamanna poi passa a parlare del cammino del suo Bari:”Ad Ascoli è stata una serata da dimenticare, quelli non eravamo noi. Abbiamo dimostrato di potercela giocare con tutti e con l’organico al completo possiamo lottare per obiettivi ambiziosi. Non siamo da bocciare, il campionato è ancora lungo…Le questioni societarie? Non ci devono riguardare, noi dobbiamo solo pensare a giocare e cercare di preparare bene queste 4 partite che mancano per chiudere il girone d’andata”.

di Marco Orrù

Notizie Correlate

Commenta