Reggina, ti ricordi quel 5-0 contro la Samp?

La Curva Sud del Granillo

 

La Reggina si sta preparando all’importantissima sfida di sabato prossimo contro la Sampdoria, una partita carica di significati. Innanzitutto per ritrovare una vittoria che manca da due partite e in generale per migliorare uno scorcio di stagione dove negli ultimi 5 match si viaggia al ritmo di un punto a partita. Troppo poco per poter ambire a rimanere nel gruppo playoff. E lo scontro diretto contro i doriani arriva nel momento giusto.

Un altro motivo per considerare questa sfida molto sentita, soprattutto dai tifosi, è il ricordo dell’ultimo incorcio fra le due squadre. Stiamo parlando della stagione 2008/2009 in Serie A, l’anno della retrocessione dei calabresi, quando allo stadio Marassi di Genova, per la quart’ultima giornata di campionato, si sfidarono una Samp ormai tranquilla in classifica e una Reggina con l’acqua alla gola. Gli amaranto allenati da Orlandi avevano un disperato bisogno dei 3 punti per sperare ancora nella salvezza, mentre i blucerchiati guidati dall’ex tecnico della Reggina Mazzarri era ormai tranquilla a centroclassifica. Il risultato finale? 5-0 per la Samp con una doppietta di Dessena, un gol di Delvecchio, Marilungo e Pazzini e con i reggini in dieci dal 19′ del primo tempo per l’espulsione del paraguaiano Valdez. A fine partita gli animi furono molto accesi negli spogliatoi, con la dirigenza reggina ad accusare giocatori e staff doriano di essersi impegnati alla morte in quella partita, mentre anche sugli spalti ci furono degli sfottò della tifoseria di casa nei confronti degli ospiti.

I giocatori attuali che scesero in campo quel giorno sono 4 da una parte (Gastaldello, Palombo, Dessena e Padalino) e 4 dall’altra (Adejo, Barillà, Ceravolo e Viola), più uno (Costa) che giocava con la Reggina, mentre ora veste la maglia della Samp.

Per i tifosi reggini crediamo sia ancora una ferita aperta e per questo Reggina-Sampdoria di sabato alle ore 18,00 sarà una gara davvero interessante.

di Marco Orrù

Notizie Correlate

Commenta