Torino, Ogbonna:”Le mie parole sono state strumentalizzate”

Angelo Ogbonna

 

Avevano fatto scalpore le parole rilasciate in settimana dal difensore del Torino Angelo Ogbonna che diceva che non sarebbe mai andato alla Juve. Intervistato dal quotidiano ‘Tuttosport’ il ragazzo di origini nigeriane chiarisce la sua posizione e parla anche del futuro:”Non ho mai detto quella frase, le mie parole sono state strumentalizzate. L’intervista in radio era in tono scherzoso, io sono un professionista, non potrei mai dire una frase del genere, era solo una battuta. Il mio intento era far capire che in questo momento sono del Toro e non potrei andare da nessuna parte, ne alla Juve ne in altre squadre. Fino a giugno resto qui per portare la squadra sempre più in alto, poi si vedrà…Dirò di più, io ho un contratto fino al 2013, quindi…Non posso dichiarare amore eterno alla maglia granata perchè nella vita può accadere di tutto. Come faccio a promettere una cosa che poi non so se potrò mantenere? Per questo club posso dichiarare amore al presente, non al futuro. Qua sto bene, ma tra qualche mese non so quel che accadrà, sono un giocatore che aspira a giocare ai massimi livelli. Il Milan? E’ vero, simpatizzo per i colori rossoneri, ma da qui a parlare di mercato ce ne passa. Milan-Barça è stato un grande spettacolo, ma io resto ancorato alla mia realtà quotidiana. Sono rimasto al Toro in estate per il mister Ventura che mi ha fatto sentire importante e per il Presidente Cairo. Il rinnovo? Da parte mia c’è sempre la disponibilità a rinnovare, col Presidente ho un buon rapporto, le cose si fanno in due, quindi vedremo…La durata comunque non significa niente, i contratti si fanno e si disfano”.

Un Ogbonna un pò criptico, dice e non dice, il suo futuro è ancora tutto da decifrare.

di Marco Orrù

Notizie Correlate

Commenta