Livorno, Andrea Luci: “Non ho mai giocato con il 3-5-2”

Andrea Luci

Ospite della trasmissione “Amaranto” su 50 Canale, Andrea Luci, capitano della formazione labronica, ha raccontato la settimana post sconfitta contro l’Ascoli.

Andrea, questo è il campinato che ci dobbiamo aspettare dalla squadra?
“Per il momento la classifica parla chiaro, 20 punti, a cavallo tra la parte destra e quella sinistra. Non dimentichiamo i torti arbitrali subiti”.
Le prestazioni altalenanti sono anche frutto dei tanti giovani schierati?
“Sì, forse. Anche se credo che in alcuni ruoli, vedi Genevier, si possa parlare soprattutto di una forma fisica non ancora al top”.
In vista della trasferta di Torino avete provato anche il 3-5-2…
“Si, non so però se il mister adotterà questo modulo contro i granata. Nella mia carriera non ci ho mai giocato, ma so adattarmi a qualsiasi soluzione per il bene di questo gruppo”.
Forse alcuni metri più avanti riesci a esprimerti meglio?
“Spesso in passato la mia posizione era più avanzata, ma le scelte del tecnico
non vanno discusse”.
E’ vero che sei un grande amico di Manuel Iori dentro e fuori dal campo?
“Certo, ci sentiamo spesso. Lo scorso anno abbiamo fatto grandi cose insieme, poi il destino dei calciatori ci ha diviso. Per lui non è arrivato il riscatto e così si è accasato a Torino. E’ un professionista serio del quale Ventura non può fare a meno là in mezzo al campo.
Con chi dividi la stanza durante il ritiro?
“Con Federico Dionisi, passiamo molte ore insieme. Vi assicuro che insieme a
Pauhlino sapranno regalarci tanti gol”.

Simona Poggianti

Notizie Correlate

Commenta