Vincenzo Torrente

 

Il Bari ha saputo tenere testa al Genoa nella partita di ieri sera di Coppa Italia arrivando fino ai supplementari e venendo punita da un colpo di testa di Pratto a 5 minuti dal 120′. L’allenatore Torrente è contento di come sia andata la serata, sia dal punto di vista sportivo, sia da quello personale:”E’ stata una partita dai mille significati per me, col Genoa non potrà mai essere un match normale. Non si cancellano anni e anni di ricordi, mi ha fatto piacere essere ricordato dai miei tifosi in  quella maniera così calorosa e ancora adesso ho i brividi. In campo poi abbiamo fatto una buona partita, mettendo in difficoltà i rossoblù e arrivando a 5 minuti dal termine dei supplementari con la partita ancora in bilico. Ora basta con gli amarcord e pensiamo all’Ascoli”.

di Marco Orrù