ASSOCIAZIONE CALCIATORI, il pallone da un calcio allo Spread, Tommasi: “Compreremo titoli di stato italiani”

Il calcio è spesso al centro di polemiche perché sembra vivere quasi in controtendenza e isolato dal mondo che lo circonda. Così tra gli stipendi a molti zeri dei calciatori e la crisi che sta attanagliando il nostro paese sembra esserci un abisso, e lo stereotipo del calciatore viene spesso additato dal cittadino comune come il privilegiato di turno. L’ultimo episodio di questo “odio” verso i calciatori l’abbiamo avuto con lo sciopero di inizio anno, in cui la serie A saltò la prima giornata, e i cittadini in coro additarono i calciatori di essere i soliti “fannulloni strapagati”.
Sembra però che il mondo del calcio stia tentando un timido riavvicinamento al “mondo reale”, cercando di dare una mano in una situazione difficile per tutti. Così il presidente dell’Asso calciatori Damiano Tommasi ha deciso di inviare una lettera a tutti i capitani delle società professionistiche, invitandoli ad acquistare titoli di stato italiani: “Partecipiamo al Btp day di lunedì – ha detto Tommasi – noi come Asso calciatori acquisteremo titoli di stato. Ho inviato una lettere a tutti i capitani delle società professionistiche per invitare i loro colleghi a fare altrettanto e ho ricevuto risposte positive”.
Un segnale positivo e che testimonia comunque l’attenzione dei calciatori alla situazione del paese. Adesso non resta che vedere se con quest’iniziativa l’Italia darà un piccolo calcio allo Spread.

Lorenzo Marrucci

Notizie Correlate

Commenta