Torino, i granata sono in testa ma hanno il mal di goal

Il Torino, dopo il pareggio ottenuto a Crotone, continua a guidare la classifica di B, ma in queste ultime due settimane sembra che i granata abbiano rallentato un attimo il passo travolgente che li aveva portati a staccare le altre squadre con facilità.
Il dato positivo è sicuramente rappresentato dalla difesa, che non prende goal e che per i giocatori a disposizione è forse il miglior reparto arretrato della categoria. Si iniziano però a intravedere piccoli problemi in attacco, con un goal segnato nelle ultime due partite, e tra le prime dieci squadre della classifica, solo il Cittadella ha segnato meno dei granata. Cosa sta succedendo? Forse alcuni giocatori stanno avendo un calo fisiologico dopo un momento in cui si sono espressi alla grande. Se escludiamo Antenucci, che contro il Bari è apparso devastante, gli altri non sembrano così in palla come a inizio stagione. Sgrigna non trova la porta con facilità, così come l’ex Varese Ebagua, mentre Bianchi dovrà star fuori ancora due giornate dopo la squalifica rimediata contro il Bari. Ventura dovrà quindi dare di nuovo una scossa ai suoi, perché è vero che i campionati si portano a casa con le grandi difese, ma per vincere bisogna sempre segnare più degli altri.

Lorenzo Marrucci

Notizie Correlate

Commenta