Lega di serie B, un calcio all’HIV tra i giovani

Il presidente della lega di serie B Abodi

La lega di serie B scende in campo contro la diffusione dell’HIVtra i giovani. Attraverso il progetto B Solidale la lega appoggia l’iniziativa promossa da Prometeo, progetto Arché a favore dell’infanzia.

L’intenzione è quella di far valenza sulla grande valenza sociale del calcio, che diventa veicolo di messaggi positivi sostenendo l’iniziativa per tutta la durata del campionato.

Dopo la campagna per l’Associazione Auser a favore della terza età che ha ottenuto un grande successo e si è conclusa lo scorso 1 novembre, B Solidale sostiene il progetto Prometeo volto a contrastare la diffusione dell’Hiv tra i giovani. Da dieci anni, giovani volontari portano tra gli studenti della scuola media inferiore informazione sulla diffusione del virus e sui comportamenti a rischio tra i ragazzi.

Dal 29 novembre al 6 dicembre ci sarà inoltre un’asta benefica su ebay a sostegno di Arché, dove saranno messe a disposizione “22 esperienze di serie B”, composte da una maglia, 2 ingressi durante una seduta di allenamento e 2 ingressi allo stadio per ognuno dei 22 club del campionato.

Lorenzo Marrucci

Notizie Correlate

Commenta