Ascoli, ESCLUSIVO/ Vito Falconieri: “Possiamo salvarci, basta lavorare sodo”

Vito Falconieri - ai tempi di Catania

Vito Falconieri è la novità dell’Ascoli che si rialza da un periodo nero. L’attaccante ha trovato il goal decisivo in quel di Brescia, che ha ridato morale e forza alla squadra bianconera.

E’ intervenuto in ESCLUSIVA per SerieBnews.com lo stesso Falconieri, che ha commentato con noi il suo ritorno al goal.

Quale emozione hai provato dopo averla buttata dentro contro il Brescia?
“Una grandissima emozione, fare gol per un attaccante è sempre bello, poi farlo in un grande stadio e contro una grande squadra fa sempre piacere. E’ stata una rete importante perché ci ha permesso di portare a casa i tre punti che mancavano da molto tempo”.
Cosa cambia con questa vittoria?
“A livello morale cambia molto perché venivamo da una serie di sconfitte, ben sei. Se si guarda la classifica è chiaro che siamo molto distanti dalle altre squadre e dobbiamo pian piano avvicinarle dando continuità al risultato di domenica scorsa. Siamo molto fiduciosi perché il campionato è ancora lungo, macando tantissime partite, ci sono molti punti in palio e sappiamo che ce la possiamo ancora fare”.
Cosa è cambiato con l’arrivo di Mister Silva?
“Il cambio del Mister in genere dà sempre più motivazioni perché si riparte da zero ed è come ricominciare il campionato da capo. Mister Silva è con noi da circa 10 giorni, ha provato ad inculcarci il suo gioco e domenica abbiamo messo in pratica gli insegnamenti che ci aveva dato  in settimana”.
Per te questo è un anno importante, cosa ti aspetti a livello personale da questa stagione?
“Mi aspetto di continuare a fare bene, ad allenarmi con intensità come ho fatto finora, fare più gol possibili con l’Ascoli, ma soprattutto farne di utili ai fini dell’ottenimento della salvezza”.
Finora non hai giocato molto, come vivi la situazione? Sei sereno o hai una grande voglia di dimostrare le tue qualità?
“Indubbiamente con una grandissima voglia di dimostrare che posso essere utile alla causa bianconera; stare fuori rosa per tre mesi e poi rientrare in squadra ha amplificato ancor più la mia carica. Mi è stata data l’occasione di giocare dapprima con piccoli spezzoni di partita e ora per due volte dal primo minuto. Vorrei continuare su questa strada”.

Matteo Fantozzi

Notizie Correlate

Commenta