Brescia, ESCLUSIVO/ Antonio Magli: “Mi ispiro a Walter Samuel, ma senza montarmi la testa”

Antonio Magli

Il Brescia si è rialzato dopo un periodo molto difficile grazie al pareggio contro la Sampdoria. Mister Scienza sta piano piano superando l’emergenza in difesa anche grazie alle ottime prestazioni del giovane Antonio Magli.

E’ intervenuto in ESCLUSIVA per SerieBnews.com lo stesso Antonio Magli,
che ha commentato con noi il momento del Brescia.

Antonio, da bresciano doc ci racconti le tue emozioni nel vestire la maglia del Brescia?

“Sono nato e cresciuto a Brescia, anche calcisticamente. Ho fatto tutte le trafile, fino ad arrivare in prima squadra. L’anno scorso sono stato in prestito in Lega Pro a Como, un’esperienza che mi ha fatto maturare. L’emozione di vestire la maglia della prima squadra è stata fortissima. Sono orgoglioso di questa opportunità e voglio sfruttarla al massimo”.

Ci descrivi il momento del Brescia?

“Dopo un inizio positivo siamo incappati in un momento difficile. Speriamo che il pareggio con la Sampdoria ci rimetta sui binari giusti”.

E’ stato un momento difficile più dal punto di vista dei risultati che del gioco. Ci descrivi come Scienza ha preso in mano la situazione?
“Sì, è vero. E’ stata una crisi di risultati più che di gioco. Mister Scienza è stato bravo  a difendere l’ambiente e a motivare il gruppo. Ci ha motivati ed è merito suo se ne stiamo uscendo”.

Anche tu sei stato per un po’ nella lista degli infortunati. Ora qual è la tua condizione?

“Ora fortunatamente sto meglio. Dopo Padova ho rimediato uno stiramento che mi ha tenuto fuori per due settimane. All’inizio ero partito bene, poi purtroppo è arrivato questo problema. Ora sento di aver recuperato la condizione e sono pronto a dare un mano in campo”.

Tatticamente il Mister ha provato a schierare Salamon in difesa. Che ne pensi di questa possibilità?

“Fisicamente e strutturalmente, ma anche tecnicamente, Salamon può giocare in quel ruolo. Anche se penso che il suo meglio lo dia al centro del campo”.

Tu invece dove ti trovi meglio tatticamente?
“Io sono un centrale mancino. Posso quindi giocare nel centro difesa di un reparto a 4 o come terzo di sinistra quando si gioca a 3. Inoltre posso disimpegnarmi anche nella difesa a tre al centro”.

A chi ti ispiri? Chi è il tuo idolo?
“Il mio idolo è Walter Samuel. E’ un mancino come me e mi piace molto fisicamente. E’ roccioso e bravo a gestire al reparto. Mi piace anche come va a colpire sotto la porta avversaria”.

Quindi anche a te piace salire sui calci d’angolo?
“Ci provo. (Sorride  ndr).

Matteo Fantozzi

 

Notizie Correlate

Commenta