Gubbio, ESCLUSIVO/ Mattia Graffiedi: “Che emozione tornare al goal. Simoni è un maestro”

Mattia Graffiedi

Il Gubbio è inciampato nel primo ko della gestione Simoni, ma ha effettuato importanti passi in avanti rispetto al passato. Fondamentale è stato l’arrivo proprio di Simoni, che con la sua esperienza ha saputo stimolare un gruppo fatto di giovani e di qualche giocatore esperto.

E’ intervenuto in ESCLUSIVA per SerieBnews.com Mattia Graffiedi, che ha commentato con noi il suo ritorno al goal in Vicenza-Gubbio.

Mattia, ci racconti le tue sensazioni dopo il goal contro il Vicenza?
“Al momento del goal ho provato una gran bella sensazione. Tornavo a segnare dopo mesi lontani dal campo di gioco e la rete serviva a trovare il pareggio in un momento delicato della partita. Poi abbiamo perso e non è servito a molto, mi dispiace”.

L’importante ora è non abbattersi…
“Sì, hai ragione. Venivamo da tre risultati importanti e un passo falso a Vicenza ci può stare. Non dobbiamo vincere il campionato, ma salvarci. Spero ce ne siano meno possibili, ma qualche sconfitta ci sarà anche in futuro. L’importante è non fare drammi e ripartire da quanto di buono fatto nell’ultimo periodo”.

Tatticamente come ti trovi a Gubbio?
“Ora giochiamo con tre punte. Agisco dietro a Ciofani che è un bomber centrale, sono sicuro farà moltissimi goal. Ma giochiamo da squadra, non è importante il singolo. Dobbiamo essere uniti”.

Cosa può dare Simone a questo gruppo? Ci racconti cosa vi dice durante gli allenamenti?
“Mister Simoni ha un’esperienza incredibile. Sà sempre dire le cose giuste e con il tono adatto. E’ molto tranquillo e spesso ci fa rivedere le partite, per spiegarci dove migliorare. E’ perfetto per un gruppo così giovane. Sà come fare per non far abbattere questi giovani e per evitare che si montino la testa”.

Matteo Fantozzi

Notizie Correlate

Commenta