Bari-Hellas Verona, Mandorlini e l’arma Pichlmann

Il Verona

Andrea Mandorlini, nel turno infrasettimanale contro il Brescia, si è reso conto, non che non l’avesse fatto mai prima, di avere un’arma in più. Questa è nei piedi di Thomas Pichlmann, bomber arrivato nel 2010 dal Grosseto. L’austriaco da quando è in gialloblu ha giocato 31 volte, andando a segno ben 8 volte.

L’ultima rete è stata la più bella ed emozionante, perchè arrivata alla fine di un Verona-Brescia in cui aveva dominato l’equilibrio. L’Hellas ha raggiunto il pari grazie a questa magia dell’attaccante di Vienna, che palla a terra è riuscito a girare la palla nell’angolo in alto alle spalle di un incolpevole Nicola Leali.

Pichlmann è un attaccante di peso, ma molto abile anche con i piedi. Gli piace molto giocare nello spazio, con grandi capacità atletiche. In Italia è arrivato nel 2008 quando ha vestito la maglia del Grosseto. Prima aveva girato l’Austria, tra Rapid, First, Pasching, Leoben e Austria Vienna.

Anche stasera Pichlmann si sederà in panchina, quando andrà in scena Bari-Hellas Verona. Però con la consapevolezza che se non dovessero bastare le giocate di D’Alessandro, Ferrari e Gomez sarà pronto lui a entrare per cambiare il volto alla partita.

Matteo Fantozzi

Notizie Correlate

Commenta