Brescia-Reggina 0-3, le pagelle del big match di Serie B

Robert Feczesin

Ecco le pagelle di Brescia-Reggina:

BRESCIA
Leali 6: le due reti subite sono al di là delle sue possibilità e dire che il pallone del rigore l’ha pure sfiorato.
Zambelli 5.5: dalla sua parte Ragusa e Rizzato lo fanno impazzire. Oggi per lui è stato più difficile di altre volte.
Magli 6: stringe i denti anche se non è al meglio, gioca con piglio e grande carisma. Esce nella ripresa per il cambio di assetto voluto da Scienza.
(55′ Cordova) 5.5: entra e non riesce a velocizzare la manovra come Scienza avrebbe sperato.
Dallamano 6.5: si sacrifica da centrale e lo fa con applicazione, ma oggi la Reggina è stata brava a sfruttare le occasioni che gli sono capitate e lui non può nulla per fermarlo.
Daprelà 6: sale lungo la corsia esterna e tante volte ci prova pure da fuori. Un buon giovane che finora ha dimostrato grandissime qualità.
Salamon 5.5: a centrocampo è risultato meno lucido di altre volte, senza riuscire quasi mai a trovare la giusta posizione.
Budel 6: ci mette il cuore e prova a lanciarlo oltre l’ostacolo, non sempre con risultati. Si prende la responsabilità di andare sul dischetto dopo l’errore di Feczesin e sbaglia anche lui. Ha dimostrato carisma ed è stato bravo il portiere della Reggina a respingerlo.
El Kaddouri 6: ha recuperato da un fastidioso problema fisico, è sembrato in forma. A metà del primo tempo si invola filo al fuorigioco verso Kovacsik, ma poi gli spara addosso. I suoi inserimenti sanno sempre far male. Nella ripresa esce per un cambio d’assetto.
(55′ Ramos) 6: è bravo a procurarsi il calcio di rigore, ma oggi per il Brescia non è stata proprio giornata.
Juan Antonio 6.5: il più pericoloso del Brescia, prova a inventare e tira molto verso la porta. Il Brescia deve ripartire proprio da lui.
Vass 6: quanto corre il ragazzo, a cui Scienza chiede il sacrificio giocando anche da seconda punta. Un ottimo interprete che si può adattare a diversi ruoli.
Feczesin 5: pesa come un macigno il rigore sbagliato sullo 0-0. Da lì l’attaccante non riesce più a vedere un pallone, sparendo un pò troppo dall’azione. Esce tra fischi ingenerosi un ragazzo che ha comunque dato tanto.
(68′ Maccan) 5.5: dentro per 22 minuti e fuori dal gioco per tutti questi.

All.Scienza 6: partita difficilissima per via degli assenti, fa il massimo e non riesce a raccogliere nulla. La colpa della sconfitta, pesante, di oggi non è di certo sua.

REGGINA
Kovacsik 8
: nel primo tempo la Reggina soffre e molto. Kovacsik sà di dover sfruttare quest’occasione al meglio e lo fà da grande interprete. Parate spettacolari e grande carattere, il rigore è solo la ciliegina sulla torta. Non contento a cinque minuti dalla fine para un altro rigore a Budel!  A noi ci ha convinto, a Breda?
Adejo 6.5: galvanizzato dalla convocazione nella sua Nazionale U23 gioca un’ottima partita, controllando le incursioni di Feczesin e Juan Antonio.
Emerson 6: causa il fallo per il rigore poi sbagliato da Feczesin, se l’attaccante l’avesse realizzato avremmo raccontato un’altra partita. Il difensore brasiliano però non si fa abbattere dall’errore e risponde da grande interprete.
A. Marino 6: nella difesa a tre rende al suo meglio, ottimo interprete di questa partita.
Colombo 6.5: corre moltissimo, per tutta la partita. Non riesce a trovare la giocata oggi, ma figura comunque tra i migliori.
N. Viola 7: un goal da grande campione, collo pieno da 30 metri. Il merito è quello di chiudere la partita, spezzandola in un momento in cui il Brescia provava la via del pareggio.
(83′ Barilla’) sv
Castiglia 6,5: buona prova a centrocampo dell’ex primavera della Juventus. Quando la Reggina è in non possesso di palla Castiglia tiene benissimo la posizione. Molto oltre la sufficienza!
(62′ De Rose) 6: porta muscoli al centro del campo.
Rizzato 6: oggi un pò più braccato dal solito, aiuta anche in copertura. Quando riparte è sempre devastante, con un passo da altra categoria.
Missiroli 6: non riesce a trovare la porta come al solito, ma la sua qualità è sempre determinante per la Reggina.
Ceravolo 6.5: dal dischetto è preciso e pulito, anche se Leali stava per prendere l’impossibile. Si sacrifica molto, accorciando e andando a fare pressing sul portato di palla. Tra i migliori.
(77′ Bonazzoli) sv
Ragusa 6.5: leggermente involuto rispetto al solito, ha il grande merito di creare lo spunto che porta al calcio di rigore.

All.Breda 8: quarta vittoria consecutiva della sua Reggina e un cinismo incredibile. Oggi il Brescia che la squadra di Breda aveva di fronte ha giocato una buona partita, ma i calabresi sono tornati con un 3-0 a casa. La mano del tecnico si vede. Il tecnico però dovrà complimentarsi con Koavacsik che para addirittura due calci di rigore.

Matteo Fantozzi

Notizie Correlate

Commenta