Ascoli-Modena 0-1, le pagelle dell’anticipo delle 19.00

Andrea Soncin

Ecco le pagelle di Ascoli-Modena:
ASCOLI

Guarna 5.5: diventa decisivo in senso negativo quando nella prima vera occasione in cui viene chiamato in causa sbaglia la posizione di partenza e prende goal.
Gazzola 6: ci mette il passo quando sale sulla corsia destra, diventando pericoloso per la difesa dei canarini. Gioca una buona partita anche in fase difensiva, oltre la sufficienza. Anche se sul finire tiene in gioco Carini sull’azione del goal.
Peccarisi 6: partita non eccellente del roccioso centrale. Rispetto a Faìsca ci mette l’esperienza e si prende una sufficienza piena.
Faìsca 5.5: spesso insieme all’altro centrale sbaglia il posizionamento, soprattutto sui calci da fermo. La sorte vuole che gli attaccanti vadano spesso in fuorigioco lo stesso.
Tamburini 6.5: tanti anni giocati con la maglia del Modena sulle spalle, ma non sente il match anzi sembra ci tenga a fare bene. Nel primo tempo da grande continuità nella sua corsa, nella ripresa diventa anche pericoloso davanti con le sue galoppate.
Vitiello 6: corre tanto, soprattutto nel primo tempo, ma spesso sembra farlo a vuoto. Nella ripresa Castori lo cambia per dare più peso alla manovra.
(67′ Falconieri) 6: grande passo, utile in corsa da buttare nella mischia.
Sbaffo 6.5: gioca un grandissimo primo tempo, mettendo palloni su palloni in mezzo all’area di rigore che non vedono mai risposta. Nella ripresa si accentra perdendo la posizione, ma ogni volta che prende la palla si vede quanta qualità possegga.
Parfait 5: a lunghi tratti sparisce dalla partita, quando dovrebbe essere quello che velocizza la manovra.
Pederzoli 6: è quello che gioca di più il pallone lungo l’arco della partita, cercando di dare qualità al centrocampo dell’Ascoli. Mezzo punto in più per come prende la sostituzione con Di Donato, quando esce neanche passa da Castori, un gesto che si poteva francamente risparmiare.
(72′ Di Donato) sv
Papa Waigo 6: svaria sul fronte d’attacco, senza riuscire però mai a imbeccare la via della porta.
Soncin 5: nel primo tempo non riesce proprio a trovare la posizione in campo, nascondendosi spesso dietro a Papa Waigo. Nella ripresa non torna in campo, lasciato negli spogliatoi da Castori.
(46′ Beretta) 5: nella ripresa non fa meglio di Soncin, senza farsi mai trovare e rimanendo nascosto tra le linee.

All. Castori 6: la sua squadra è contratta, senza riuscire a trovare il passo giusto. Forse ha pesato anche a livello psicologico l’ennesima penalizzazione arrivata in settimana. I cambi non portano fortuna a Castori, che oggi non riesce a risolvere la partita con le sue mosse.

MODENA
Caglioni 6.5: si riprende la maglia da titolare con grande voglia, in campo dà la carica anche ai suoi compagni. Buona partita!
Jefferson 6: a volte perde il tempo per partire sulla corsia esterna, cosa che spesso gli riesce benissimo.
Perna 6.5: sempre fondamentale l’apporto che il capitano dà a questa squadra.
Turati 6.5: sicurezza nel passo è forse questo il suo grande merito in questa partita e in molte altre.
Carini 7: decisivo sotto porta, bravo a rimanere tra le linee al momento del cross di Giglioli. Dietro gioca con qualità e grande carisma per uno della sua età.
Nardini 6.5: sul battente di destra, e soprattutto nel primo tempo, è il giocatore più pericoloso del Modena. Gioca una buona partita.
Giampà 6.5: il suo peso specifico al centro del campo è fondamentale anche questa volta.
Dalla Bona 6: la sua qualità è un’arma in più per questo Modena, sempre tra i migliori ora che ha trovato la giusta condizione fisica.
Fabinho 5.5: a volte sembra tirar fuori la giocata che cambia la partita, poi non lo fa mai. Di fatto è spesso in condizione di voltare pagina in questa partita, ma poi finisce sempre con lo sciupare tutto. La prova di oggi non ha convinto, soprattutto dal punto di vista delle finalizzazioni.
(85′ De Vitis) sv
Stanco 6.5: grande partita di sacrificio al centro dell’attacco, dove si muove e fa sponde in continuazione. Non trova il goal, ma gioca una partita sicuramente positiva.
Greco 5.5: ci mette il cuore in ogni cosa che fa, sembra però essere poco stasera quando non riesce mai a vedere la porta.
(71′ Gilioli) 6.5: entra a venti minuti della fine e mette scompiglio nella difesa dell’Ascoli. Gioca un buonissimo spezzone di partita. Dai suoi piedi parte l’azione che porta al goal della vittoria.

All. Bergodi 7: la società ha fatto bene a dargli fiducia e lui ora la sta ripagando con i risultati. Sette punti nelle ultime tre partite, bisogna continuare su questa strada.

Matteo Fantozzi

Notizie Correlate

Commenta