Sassuolo, tra i tanti giovani della squadra di Pea, spunta un ”vecchietto terribile”: Marco Piccioni!

Marco Piccioni

 

Il Sassuolo è sicuramente una delle più belle sorprese di questo campionato di Serie Bwin ed è anche una compagine che gioca un buon calcio, guidata dall’allenatore Fulvio Pea. Il tecnico dei neroverdi ha tantissima esperienza a livello giovanile e la squadra costruita quest’estate si adatta molto bene al suo credo, fatto di tanti giovani e qualche ”vecchietto” a fare da contraltare. Si parla sempre dei vari Laverone, Cofie, Bianchi, Laribi e Boakye, gente che non supera i 22 anni, ma poco risalto si da a quei giocatori che tengono ben saldo il gruppo. Uno di questi è sicuramente il capitano Marco Piccioni, difensore classe ’76, romano di nascita e emiliano di adozione, giunto alla sua ottava stagione in maglia neroverde. La sua carriera è stata incentrata tutta sulle categorie minori. Soltanto tre anni fa, infatti, Piccioni è riuscito ad esordire in Serie B cserieon la maglia del Sassuolo, mentre prima aveva giocato tra Serie C1 e Serie C2. E’ proprio lui uno dei segreti dell’undici di Pea, senza il suo carisma, il suo senso tattico, la squadra non sarebbe nelle posizioni nobili della classifica. A 35 anni ha giocato tutte le 11 partite, in barba al turnover, saltando solo i 10 minuti finali nella partita contro il Cittadella. Insomma un giocatore fondamentale per il proseguo del torneo.

di Marco Orrù

Notizie Correlate

Commenta