Varese, ESCLUSIVO/ Giuseppe Figliomeni: “Che emozione segnare alla Reggina! Non meritavamo una sconfitta così pesante”

Giuseppe Figliomeni

Il Varese di Rolando Maran aveva raccolto finora molto, offrendo un calcio frizzante e pieno di qualità. Contro la Reggina è arrivata la prima sconfitta da quando è arrivato il tecnico originario di Trento.

E’ intervenuto in ESCLUSIVA per ‘SerieBnews.com’ Giuseppe Figliomeni, che ha commentato con noi la gara.

Giuseppe, raccontaci Reggina-Varese…
“Venivamo da risultati molto positivi ed eravamo consapevoli delle nostre forze. Sapevamo che la Reggina era in forma e che davanti ha tanti giocatori bravi a ripartire. Secondo me siamo stati meno attenti di altre volte”.
La partita l’avete persa nel primo tempo, sei d’accordo?
“Sì nel primo tempo abbiamo fatto male, ma poi nella ripresa siamo cresciuti molto. Se poi Colombo non avesse segnato il goal del 3-1, probabilmente avremmo anche pareggiato. Ma nel calcio non si vive di se e di ma. E’ andata così, ora guardiamo avanti”.

Senza fare drammi aggiungerei…
“Sì, non facciamo drammi. Nell’ultimo periodo abbiamo raccolto nove punti e giocato un buon calcio. Il tecnico ci ha dato quello che ci mancava, ora dobbiamo continuare su quella strada dimenticandoci di questo passo falso”.

Sei di Reggio Calabria, come è stato segnare proprio contro la Reggina?
“Sinceramente durante la partita non ci ho pensato, eravamo sotto e in quei momenti non pensi a queste cose. Poi dopo la partita riflettendo ho pensato come è strano il calcio a volte. Ho segnato in Serie B il primo goal della mia carriera contro la Reggina, la squadra della mia città e quella dove mio padre ha giocato diversi anni fa. E’ stato strano, ma bello”.

Raccontaci l’espulsione a fine partita dal tuo punto di vista.
“L’espulsione è nata da un lancio lungo su una punizione per fallo di Corti che a mio avviso non c’era. L’attaccante ha spizzato la palla e volevo andare in anticipo, è stato bravo Missiroli a rubarmi il tempo. Ho visto Grillo dietro di me e fatto un fallo tattico, pensavo l’arbitro non tirasse fuori il rosso. Ho sbagliato sicuramente, ma prendere il quarto goal sarebbe stato davvero troppo”.

Matteo Fantozzi

Notizie Correlate

Commenta