Serie B, top e flop dell’undicesima giornata

Marco Verratti

La decima giornata di Serie B ci ha regalato grandi emozioni e risultati anche inaspettati. Ultimo è stato quello di ieri sera, quando il Gubbio del ritrovato Simoni ha sconfitto la capolista Torino.

Sicuramente la partita più bella che c’ha regalato questa giornata è stata Padova-Vicenza. Il derby è stato in bilico fino al minuto 92 quando Cacia rispondeva al pareggio del minuto prima di Abbruscato.

Ecco per voi i top e i flop dell’undicesima giornata:

TOP – E’ difficile fare dei nomi nel Pescara vittorioso 4-1 contro l’Ascoli. I ragazzi di Zeman si sono comportati tutti bene, a cominciar da capitan Sansovini autore di una tripletta. Il nome che facciamo è quello di Marco Verratti. Il centrocampista, classe 1992, è entrato dopo dieci minuti per sostituire l’infortunato Togni e con i suoi cambi di gioco ha messo in grande difficoltà la squadra di Castori.
Per il Gubbio scegliamo di premiare la qualità e la tecnica di capitan Sandreani che a centrocampo ha vinto da solo il confronto con Vives e Iori. Il suo peso e l’equilibrio hanno dato una grossa mano per la vittoria finale.
Nel Padova, che ha vinto il derby, è piaciuto molto Elia Legati. Il difensore non solo ha segnato un goal bello e importante, ma ha ridato quadratura al reparto difensivo di Dal Canto.

FLOP – Il Torino ha deluso, ma se si deve fare un nome è inevitabile pensare a Stevanovic. Il serbo ha deluso ogni tipo di aspettativa, sembrando anche in scarsa condizione fisica. Se si deve fare un nome per quanto riguarda l’Albinoleffe, ancora in serie negativa, spunta quello di D’Aiello che ha aperto il valzer delle espulsioni.
A secco ancora il reparto offensivo della Sampdoria, in questa speciale classifica ci finisce ancora una volta Federico Piovaccari. Ma il pifferaio magico ha grandi qualità e saprà rialzarsi ancora da un momento difficile.

Matteo Fantozzi

Notizie Correlate

Commenta