Gubbio-Torino 1-0, le pagelle del posticipo

Giampiero Ventura

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ecco le pagelle di Gubbio-Torino:

Gubbio
Donnarumma 7: se non fosse per le sue parate non ci sarebbe storia. Determinante più di una volta su Bianchi, anche se sulle uscite a volte è un pò frettoloso. Un buon giovane che può diventare grande.
Bartolucci 6: gioca con grande personalità sulla corsia esterna, limitandosi però nel salire.
Cottafava 6.5: la sua esperienza al centro della difesa è sempre determinante. Un gigante che ha il compito impossibile di marcare Bianchi, risponde con personalità e con grande voglia.
Benedetti 7: il vero eroe della serata che al centro della difesa fa partire ogni azione del Gubbio. Esce stremato e ‘divorato’ dai crampi quando non ne ha davvero più. Stasera è stato davvero uno dei migliori.
(78′ Briganti) sv: esce pochi minuti dopo essere entrato.
(81′ Almici) sv
Caracciolo 6: è quello che soffre di più, lì a destra per la grande gamba e la corsa di Alessandro Parisi. Stare al passo del terzino granata non sarebbe facile proprio per nessuno.
Sandreani 7.5: in questa giornata particolare ci sentiamo di premiare il capitano del Gubbio. Un giocatore che ha dato una grande prova di maturità, giocando ad alto livello per tutto lo svolgimento del match. A centrocampo ormai è una sicurezza, Simoni non potrà più fare a meno di lui.
Boisfer 6.5: da grandissima quantità al centrocampo giocando di fino ma anche quando serve di fisico. Buona partita.
Buchel sv: non c’è tempo neanche di iniziare che il ragazzo va ko per una gomitata di Glik. Sfortunatissimo.
(12′ Mario Rui) 7: entra a freddo per sostituire l’infortunato Buchel. Porta grande qualità e imprevedibilità alla manovra. Gioca con entrambi i piedi e mette in mezzo molti palloni imprevedibili. Nella ripresa va anche vicino al clamoroso 2-0, fermato però dal palo.
Raggio Garibaldi 6.5: qualità per questo Gubbio, sembra essere stato completamente rivitalizzato dalla cura Simoni.
Bazzoffia 6.5: appoggia la prima punta con grande personalità, giocando tantissimi palloni e sacrificandosi per la squadra.
Ciofani 7: il goal che decide la partita, con una grande giocata. Tanta voglia per il suo Gubbio e la nomina ora accertata dai risultati di bomber.

Allenatore Simoni 9: sarà il caso di dirlo, storico Simoni! Il Gubbio ha bisogno di esperienza e si è visto! Il Gubbio vince e non solo lo fa contro il Torino! Incredibile, ma vero.

Torino
Coppola 5
: a volte sembra poco concentrato e non parliamo solo del goal subito per un’uscita da kamikaze. Stasera il portiere non è riuscito a dare il suo solito contributo, sembrando lento e impacciato come non mai in questa stagione.
Darmian 6: viene messo in difficoltà dalle giocate degli esterni di Simoni, ma gioca con qualità e non tira mai indietro la gamba.
Glik 5.5: parte con una bruttissima gomitata, anche se fortuita, a Buchel e viene fischiato per tutto il match dai tifosi del Gubbio. Non riesce quindi a calarsi completamente in campo e pesa sulla valutazione anche un goal divorato sulla linea. Stasera non è stato facile per lui giocare contro questo Gubbio.
Ogbonna 6.5: al centro della difesa dà il suo solito grande contributo.
Parisi 7: il migliore del Torino, mette al centro dell’area una quantità industriale di palloni. Tutti i problemi per il Gubbio arrivano dai suoi piedi.
Vives 5.5: a centrocampo sembra sempre rallentare l’azione, senza riuscire a dare una sterzata. Non era al massimo fisicamente e Ventura lo cambia nel secondo tempo dopo aver subito il goal.
(15′ st Basha) 6: porta la giusta dote di corsa in mezzo al campo, forse sarebbe stato meglio farlo partire dal primo minuto.
Iori 5.5: a centrocampo ci mette dinamismo e volontà, anche se viene inghiottito letteralmente da un grande Sandreani.
Stevanovic 5: lontano sempre dall’azione, non riesce a rendersi protagonista come al solito con grandi progressioni o con le sue variazioni sulle corsie esterne. L’impressione è che non riesca proprio a entrare in partita, senza riuscire a fare mai una della sue giocate.
(75′ Ebagua) 5.5: entra senza dare mai peso alla manovra.
Bianchi 6.5: gli manca solo il goal che Donnarumma fa di tutto per non concedergli. Dà grande profondità alla squadra, giocando una partita importante a cui manca solo il goal.
Sgrigna 5.5: parte pure bene da punta centrale con libertà di svariare sull’esterno. Poi cala alla lunga, fino a sparire nella ripresa e  a essere sostituito.
(15′ st Surraco) 5.5: entra per dare sprint sulla corsia esterna, ma non riesce a farlo mai.
Antenucci 5: impalpabile e in difficoltà per 90 minuti, non trova quasi mai il pallone  e quando lo fa lo sporca più che aggiustarlo.

Allenatore Ventura 6: il campionato di B regala alti e bassi in una catena che sembra senza fine. Ci sta di perdere dopo un inizio così. Nessun dramma e si tira dritto verso la Serie A.

 

Matteo Fantozzi


 

Notizie Correlate

Commenta