Juve Stabia-Bari 1-0, le vespe sorprendono ancora. I galletti recriminano per l’arbitraggio

Vincenzo Torrente

Le vespe continuano a stupire, mentre i galletti recriminano per l’arbitraggio. Juve Stabia-Bari è una partita che i campani hanno meritato di vincere, anche se è chiaro che molte valutazioni vanno anche a scontrarsi con il modo in cui è arrivato il loro goal. Il rigore realizzato di Sau è stato sicuramente generoso e questo in parte asseconda le proteste del Bari. Diciamo in parte perchè i pugliesi giocano un’ottima mezzora senza risucire a essere veramente cattivi sotto porta.

Protagonista di questo atteggiamento è Marotta, che si crea diverse occasioni da goal ma che poi non riesce mai a concretizzarle. Alla lunga viene fuori la squadra di Braglia che con Erpen dimostra di poter far male. Poi sale il nervosismo, quando l’arbitro non concede, sempre a detta dei pugliesi, un rigore al Bari per fallo di mano in area. Da questo fatto scaturisce l’espulsione per Torrente, che esplode dalla panchina e viene quindi giustamente allontanato.

Nella ripresa la partita non regala grandi sorprese, ma la consapevolezza che il Bari fa fatica a trasformare in goal quello che riesce a creare. Ne esce una Juve Stabia rafforzata anche nel morale e con tre punti pesanti in più in classifica.

Matteo Fantozzi

Notizie Correlate

Commenta