Vicenza-Verona 2-1, finalmente si vede la mano di Gigi Cagni

Gigi Cagni

Ci voleva tempo e serenità l’aveva detto Gigi Cagni poco prima di sedersi sulla panchina del Vicenza. I biancorossi avevano solo bisogno di smaltire quel blocco psicologico accusato in un pessimo inizio di stagione.

Ieri finalmente è arrivata una vittoria attesa e che potrebbe essere la svolta nel viatico della stagione. I veneti hanno giocato una grande partita, vincendo contro un avversario preparato e maturo. Il derby con l’Hellas Verona infatti è molto sentito ed era importante vincere anche per i tifosi, stufi di prestazioni scialbe e incolore.

Dall’altra parte la squadra di Mandorlini ha fatto di tutto per rimanere a galla, con uno straordinario Halfredsson autore tra l’altro del goal del momentaneo 1-1.

La partita era stata aperta nella ripresa da un colpo di testa del difensore centrale, in prestito dal Catania, Augustyn. A decidere la partita ci ha pensato l’esperto Elvis Abbruscato, che si è confermato ancora una volta bomber importantissimo per la categoria.

Aspettando l’esplosione definitiva di Alemao ora il Vicenza può fare affidamento a una guida tecnica seria e preparata, dando monito alla scelta preziosa di Gigi Cagni. Il tecnico ha riportato equilibrio in una squadra che con Silvio Baldini, non per colpa del mister ci mancherebbe, si era persa per strada. Ora il viatico è segnato, bisogna solo continuare a fare punti.

Matteo Fantozzi

 

Notizie Correlate

Commenta